Nuove Qualifiche F1: la disperata ricerca del colpo di scena ci ha portati a questo.

Sta arrivando una nuova Regola per le Qualifiche F1, ed è ancor più cervellotica e disperata: l’eliminazione ogni 90 secondi, stile “Videogioco”. La Commissione riunitasi a Ginevra ha delineato un nuovo Regolamento con effetto immediato ed è stato votato all’unanimità da Strategy Group e F1 Commission, compresi i Team Principal delle Scuderie. È una vera Rivoluzione, ma è giusta? Ecco come saranno le Qualifiche a partire dal Gran Premio Australia del prossimo 20 Marzo.

Proviamo a spiegare in cosa consisteranno le nuove Qualifiche F1 2016. Anzitutto il periodo temporale sarà di 45 minuti “splittato” in tre segmenti che corrispondo agli attuali Q1, Q2 e Q3.

Al Q1 (16 minuti) accedono tutti i piloti ma dopo 7 minuti il più lento sarà eliminato. A partire dalla prima eliminazione saranno esclusi a rotazione tutti i piloti in ultima posizione ogni 90 secondi, fino alla bandiera a scacchi di Sessione.

Al Q2 (15 minuti) arriveranno 15 piloti ed il meccanismo ripartirà secondo quanto segue: dopo 6 minuti il più lento sarà eliminato e, a partire dalla prima eliminazione, sarà eliminato l’ultimo pilota della graduatoria provvisoria ogni 90 secondi.

Al Q3 (14 minuti) arriveranno dunque solo 8 piloti: dopo 5 minuti il più lento sarà eliminato e anche qui assisteremo all’eliminazione dell’ultimo ogni 90 secondi, fino a quando non resterà, alla bandiera a scacchi, un solo pilota, che sarà l’autore della Pole Position.

La Griglia di Partenza sarà determinata dall’ordine di eliminazione: il penultimo eliminato partirà secondo, il terzultimo terzo e così via.

Il pubblico chiede più chiarezza e regole meno complesse, ma chi è chiamato a lavorare in questo senso riesce a partorire norme ancor più fantasiose e cervellotiche che scaturiscono l’effetto esattamente contrario.

La disperata ricerca dell’incertezza e del colpo di scena, non potendo contare su aspetti tecnici, agonistici e sportivi, prova ad essere determinata con nuove Regole. Tanto che prima del meeting di Ginevra tra le ipotesi c’era quella dell’inversione della griglia di partenza paventata da Bernie Ecclestone.

“Abbiamo bisogno di gare più competitive. Le qualifiche le lascerei così ma chi fa la pole dovrebbe partire dal decimo posto in griglia mentre il terzo più veloce dal settimo-ottavo posto. Sarebbe meglio invertire tutta la griglia”, aveva detto Bernie qualche settimana fa.

Un meccanismo da Turismo, Monomarca e Competizioni GT, non certo da massima espressione del Motorsport tipo “Formula”. E attenzione, perchè si parla di inserire zavorre (di peso o di tempo) sulle monoposto più veloci, anche qui una Regola dal sapore di Balance of Performance e di Gran Turismo. Per farlo ci sono ancora dieci giorni di tempo.

La decisione presa a Ginevra dalla Commissione Formula 1 sarà ratificata dal World Motor Sport Council nel corso della prossima riunione prevista per il 4 Marzo ed entrerà in vigore a partire dal Gran Premio d’Australia, in programma all’Albert Park di Melbourne due settimane più tardi.

Commenti

commenti

Leave a Response