Misano, qui Ducati ha fatto Storia: 28 vittorie in 46 gare Superbike.

fogarty-misano-superbike-1999

Il Mondiale Superbike torna in Italia e fa tappa sul Circuito di Misano Adriatico. Questo weekend il Campionato delle Derivate dalla Serie correrà su una pista che evoca grandi ricordi alle Case italiane: Ducati è la Marca più vincente in assoluto, mentre Aprilia è quella che ha colto più successi negli ultimi cinque anni, anche se il recente biennio è verde Kawasaki. Ecco qualche curiosità diffusa da Worldsbk.com alla vigilia del Pirelli Riviera di Rimini Round 8, ottavo weekend del Mondiale Superbike 2016.

Aprilia ha vinto sei volte a Misano, conquistando tre doppiette. La prima di queste risale al 2000 con Troy Corser, mentre le altre due sono avvenute nel 2010 e 2012 con Max Biaggi. Dall’ultima doppietta, Aprilia è arrivata tre volte terza a Misano e l’ultima di queste è avvenuta lo scorso anno con Leon Haslam in Gara2. Aprilia ha anche ottenuto la prima fila nei due anni precedenti, con Leon Haslam secondo l’anno scorso e Sylvain Guintoli terzo due anni fa.

Nel 2010 Troy Corser ha conquistato la prima pole con la BMW nella storia del WorldSBK a Misano (l’ultima delle 43 pole per Corser) e la marca tedesca è anche salita successivamente sul podio, per due volte in terza piazza, il miglior risultato qui: con il già menzionato Corser in Gara1 nel 2010 (l’ultimo podio di Corser dei suoi 130) e con Leon Haslam in Gara2 nel 2012.

L’anno scorso il miglior risultato per BMW è stato il settimo posto in Gara1 con Ayrton Badovini.

Con 28 vittorie, 11 pole e 75 podi conquistati nelle 46 gare corse a Misano, Ducati non ha rivali nella classifica di tutti i tempi. La casa di Borgo Panigale ha l’onore di aver ottenuto più vittorie e più podi di qualsiasi altra casa su qualsiasi altra pista nella storia del WorldSBK, con il suo record a Misano.

Nel 2014 Ducati lasciò Misano senza aver conquistato neanche un podio, per la prima volta nella storia, mentre l’anno scorso Davies finì terzo in Gara1 e Giugliano secondo in Gara2. Le ultime vittorie Ducati portano il nome di Carlos Checa, con la sua doppietta nel 2011.

Honda è in seconda posizione per il numero di podi conquistati a Misano: 16 (4 vittorie), uno in più di Kawasaki, terzo in classifica. Negli ultimi anni, però, Honda ha sofferto su questa pista e nelle ultime sedici gare è salita sul podio solo due volte: con una vittoria di Rea nel 2009, in Gara2 (la sua prima) e nel 2012 sempre con Rea che aveva ottenuto il secondo posto, nel 2012.

L’anno scorso le due Honda di Guintoli e Van der Mark hanno concluso in nona e decima posizione entrambe le gare.

Kawasaki è la moto da battere a Misano dal momento che ha vinto le ultime quattro gare disputate, e in tre di queste c’è stata anche una doppietta dei suoi piloti (Sykes-Baz nelle gare del 2014 e Sykes-Rea l’anno scorso in Gara1).

Kawasaki, con Tom Sykes, ha il record di pole negli ultimi quattro week end di Misano (2011, 2012, 2014, 2015).

MV Agusta ha terminato a punti negli ultimi due fine settimana a Misano: Claudio Corti concluse 13esimo in Gara1 due anni fa e Leon Camier terminò nella stessa posizione l’anno scorso, in Gara1.

Yamaha ha vinto due volte a Misano: nel 2006 in Gara2 con Andrew Pitt (l’unica vittoria per un australiano) e nel 2009 in Gara1 con Ben Spies. L’ultima volta che corse qui, nel 2011, avevano ottenuto un podio con Melandri, terzo in Gara1, mentre in Gara2 entrambi i piloti Yamaha (Melandri e Laverty) incapparono in una caduta.

Commenti

commenti