A causa dell’incidente di Sochi sulla Ferrari di Vettel è stata sostituita la trasmissione.

kvyat-tampona-vettel-gp-russia-f1-2016

La Scuderia Ferrari ha deciso di cambiare la trasmissione sulla SF16-H di Sebastian Vettel. Gli ingranaggi della Rossa, tamponata sul retrotreno dalla Red Bull di Daniil Kvyat tra le prime curve di Sochi, hanno destato qualche preoccupazione al ritorno a Maranello e qui la decisione di sostituire la trasmissione a scopo precauzionale a seguito della sequenza di urti ai quali è stata sollecitata la vettura. Essendosi ritirato nel corso del primo giro il pilota tedesco non subirà penalizzazioni in griglia di partenza.

Questo significa che la Ferrari SF16-H di Vettel sarà al via del prossimo Gran Premio di Spagna con una nuova trasmissione. Il primo round europeo dovrà essere quello del riscatto per il quattro volte iridato e per il suo Team: il bottino dei primi quattro Gran Premi è di due Podi e due ritiri, decisamente scarso per le ambizioni di una Scuderia che pubblicamente puntava al salto di qualità e al sogno iridato.

A Sochi il tedesco è stato messo fuori gioco da un paio di manovre poco calcolate messe in atto al pilota di casa Kvyat subito dopo la partenza.

“Ho fatto una buona partenza, sono rimasto un po’ bloccato alla prima curva ma poi ho avuto via libera. Naturalmente partendo indietro si corrono sempre più rischi, ma in griglia ero settimo, mica quindicesimo… “, ha dichiarato Vettel a fine Gran Premio.

“Alla seconda curva stavo già attaccando per prendermi la quinta posizione, ma se poi dietro qualcuno non frena non è che ci possa fare molto. Sono stato tamponato violentemente una volta e poi di nuovo in curva 3, dove si è conclusa la mia corsa. A me risulta che la gara sia di 53 giri, ma non tutti sembrano ricordarlo”.

“Non credo di dover dire molto altro, penso che basti guardare le immagini per trovare tutte le risposte. Oggi non ho nessuna colpa, non avrei potuto fare niente di diverso e se tornassi indietro non cambierei nulla. Io non ce l’ho con lui (Kvyat), penso solo che abbia fatto un errore due settimane fa e ne abbia fatto un altro oggi, ma questo adesso non mi serve a niente”.

“Ovviamente oggi avrei voluto verificare se il buon feeling con la macchina sarebbe continuato anche in gara, ma per il futuro non è cambiato nulla. Certamente sono deluso, ma ormai guardiamo già alla prossima gara”.

Commenti

commenti