Cambia il Regolamento MotoGP: obbligatori i sensori pressione per le Michelin, telaio “condiviso” in Moto3.

ducati-dettaglio-test-motogp-2016-jerez

Cambia il Regolamento MotoGP: la Grand Prix Commission ha aggiornato alcuni paragrafi del Regolamento Tecnico FIM ed introdotto nuove regole con effetto immediato. Ecco le novità.

Le più importanti riguardano MotoGP e Moto3. Nella Classe Regina è stato introdotto ufficialmente l’obbligo di dotare la valvola degli pneumatici con un sensore in grado di monitorare in tempo reale la pressione delle gomme, anche in risposta ai tanti problemi che sta avendo Michelin. Questo permetterà ai piloti di conoscere la pressione delle gomme ed eventuali anomalie sul display della strumentazione Magneti-Marelli.

I Team potranno provare questa soluzione con effetto immediato, mentre l’obbligo scatterà dal GP d’Italia del Mugello, quindi tra due Gran Premi.

Nella Moto3 è stata normata l’introduzione di nuove componenti di telaio. Quando un Costruttore introduce nuove parti di telaio, quelle stesse devono essere rese disponibili ed estese a tutte le scuderie legate a quella Casa. Questo significa che la Casa ufficiale dovrà offrire a tutti i Team che corrono con quella moto, dal Factory all’ultimo dei Clienti, l’aggiornamento tecnico riguardante il telaio.

Questo servirà per garantire ai Team più piccoli la parità di trattamento ed evitare che la Casa ufficiale possa fare “figli e figliastri” con un elemento fondamentale per la competitività di moto apparentemente simili.

Queste tutte le norme deliberate dalla Grand Prix Commission riunitasi a Jerez de la Frontera il 23 Aprile.

Partenza anticipata – Decisioni con effetto immediato

Nel caso non sia possibile comminare la penalità del ride throught nel corso della gara, al pilota sarà inflitta una penalità di tempo. Essa sarà determinata dalla Direzione di Gara e tutte le informazioni sulla penalizzazione saranno messe a disposizione della scuderia prima della gara nella quale il pilota sconterà la pena. Per motivi pratici si è deciso di rimuovere l’obbligo della comunicazione della sanzione entro quattro giri che adesso deve essere notificata il più velocemente possibile.

Riavvio rapido – Classe MotoGP

In MotoGP è stata espressa preoccupazione riguardo alla sicurezza del ritorno ai box durante la procedura del ‘riavvio rapido’, soprattutto, riguardo al rifornimento di carburante in totale sicurezza. Di conseguenza, quando una gara viene interrotta dopo aver completato una distanza inferiore ai tre giri, la corsa riprenderà con un passaggio in meno rispetto alle tornate iniziali.

Moto3, telaio e alimentazione – Con effetto immediato

Quando un costruttore introduce nuove parti di telaio, quelle stessi devono essere rese disponibili ed estese a tutte le scuderie legate a quella Casa.

MotoGP sensori di pressione nelle gomme – Efficacia dal 20 maggio 2016

In classe MotoGP è stato approvato l’uso di sensori di pressione negli pneumatici che diventerà obbligatorio a partire dal GP d’Italia del 2016.

Commenti

commenti