Jorge Lorenzo ha firmato con Ducati. Sarà lui la punta di diamante della Desmosedici MotoGP.

jorge-lorenzo-yamaha-motogp-2016

Nel lunedì che precede il primo round europeo del Campionato MotoGP è ufficiale il passaggio di Jorge Lorenzo alla Ducati. Il Campione del Mondo in carica lascerà la Yamaha a fine Stagione: ha firmato un contratto biennale con la Casa di Borgo Panigale, accordo faraonico che porterà al cinque volte iridato 25 milioni di euro in due anni.

Secondo fonti vicine a Ducati il contratto sottoscritto tra Lorenzo e la squadra ufficiale capitanata dall’Ingegner Gigi Dall’Igna è nell’ordine dei 12,5 milioni di euro all’anno.

Questa la nota diffusa da Ducati nel pomeriggio di Lunedì 18 Aprile.

“Ducati annuncia di avere raggiunto un accordo con Jorge Lorenzo grazie al quale il pilota spagnolo disputerà il Campionato Mondiale MotoGP nel 2017 e nel 2018 in sella alla Ducati Desmosedici GP del Ducati Team. Lorenzo, nato a Palma de Majorca il 4 maggio 1987, nella sua carriera sportiva ha vinto cinque titoli iridati nel Motomondiale (in 250 nel 2006 e 2007 e in MotoGP nel 2010, 2012 e 2015).”

Una sfida difficile aspetta Lorenzo in Ducati. La moto italiana è tornata competitiva, ma l’unico Mondiale risale al 2007 e l’ultima vittoria al 2010, tutti trionfi firmati Casey Stoner.

Nelle prossime settimane, o più probabilmente nel corso dell’estate, scopriremo chi sarà il compagno di squadra di Jorge Lorenzo. Il ballottaggio è tra Andrea Dovizioso ed Andrea Iannone, con il primo in vantaggio sul pilota di Vasto.

Viceversa, Yamaha dovrà annunciare il compagno di squadra di Valentino Rossi: fortissima la candidatura dell’astro nascente Maverick Vinales, attualmente in forza alla Suzuki.

Questa la nota diffusa da Yamaha, che ha salutato il Campione del Mondo ricordando i successi ed i grandissimi numeri ottenuti in nove anni di collaborazione.

“Yamaha Motor Co. Ltd. annuncia che la sua partnership con Jorge Lorenzo sarà interrotta alla fine della stagione MotoGP 2016”

“Dal momento che Lorenzo si è unito il Racing Team Yamaha Factory nel 2008, lui e Yamaha hanno interpretato otto fantastiche stagioni durante le quali hanno vinto tre campionati del Mondo MotoGP, nel 2010, nel 2012 e nel 2015 conquistando 41 vittorie e 99 podi in 141 gare disputate. Yamaha è estremamente grata per il contributo di Jorge ai suoi successi sportivi e non vede l’ora di condividere i momenti più memorabili durante i restanti 15 GP del 2016, la nona stagione insieme.”

“Yamaha Motor Co. Ltd. Desidera augurare a Lorenzo il meglio nelle sue esperienze future e ribadisce il pieno sostegno alla scuderia Movistar Yamaha per raggiungere il quarto titolo mondiale del suo numero 99”. Termina il costruttore, “Avendo già riconfermato Valentino Rossi per la stagione 2017-18, Yamaha annuncerà a tempo debito il nome del secondo pilota”.

Commenti

commenti