AMA Supercross, San Diego. Prima vittoria per Ryan Dungey, Chad Reed torna sul podio.

ryan

San Diego, secondo round del Campionato AMA Supercross 2016. Dopo aver lasciato scatenare Jason Anderson durante la prova d’apertura ad Anaheim, Ryan Dungey è tornato a vincere un Main Event del Campionato Supercross. Il pilota Ktm è stato protagonista di una serata impeccabile. Non è riuscito a scattare davanti a tutti, l’holeshot è andato infatti a Justin Brayton inseguito da Vince Friese, ma già dopo un paio di giri Dungey ha preso il comando delle operazioni e non l’ha più mollato.

Ci ha provato il sempreverde Chad Reed a inseguire il campione in carica, ma l’australiano aveva un ritmo leggermente inferiore a quello di Dungey e, nonostante il suo gap non sia mai salito sopra i due secondi, non è mai riuscito ad impensierirlo seriamente. Ad ogni modo questa è stata una grande prova di Reed, dimostrazione del fatto che la classe conta più dell’età.

Alle spalle dei due fuggitivi gli altri hanno pensato a dare spettacolo con sorpassi, controsorpassi ed errori. Il primo a sbagliare è stato Roczen, che nel corso del quarto passaggio è finito lungo in una curva ed è precipitato dalla terza alla decima posizione vanificando ogni speranza di agganciare Dungey. Kenny è poi riuscito in una discreta rimonta che lo ha portato fino al sesto posto, subito alle spalle di Tomac.

La lotta più bella è stata quella per la terza piazza tra Cole Seely e Jason Anderson. Seely ha occupato l’ultimo gradino del podio virtuale per parecchie tornate mentre Anderson era impegnato nella rimonta dopo una partenza non brillante. Come capita molto spesso, il pilota Honda non è poi riuscito a resistere alla sua bestia nera Anderson che, dopo oltre un giro all’attacco, è riuscito a farsi strada con un sorpasso aggressivo ma entro i limiti della correttezza.

Sotto la bandiera a scacchi sono transitati in quest’ordine: Ryan Dungey, nuova tabella rossa, Chad Reed, Jason Anderson, Cole Seely ed Eli Tomac. Qualche ora dopo la chiusura del sipario è arrivata la doccia fredda per Jason Anderson: penalizzazione di due posizioni per aver saltato in regime di bandiere rosse, per altro esposte senza ragione dal momento che non c’era nessun pilota a terra. Anderson quindi è stato retrocesso dalla terza alla quinta piazza, ne hanno beneficiato Seely e Tomac che si sono ritrovati rispettivamente terzo e quarto.

Nel Main Event Supercross 250 è arrivata la seconda vittoria consecutiva di Cooper Webb, destinato inevitabilmente a dominare il campionato 2016 West Coast. Il pilota Yamaha è stato autore di una brutta partenza e di un formidabile recupero che lo ha portato ancora una volta davanti a tutti. Sul podio con lui sono saliti Joey Savatgy e Jordon Smith.

Risultati Supercross Round 2, San Diego. 16 gennaio 2016.

Classifica Main Event 450

  1. Ryan Dungey, Belle Plaine, Minn., KTM
  2. Chad Reed, Dade City, Fla., Yamaha
  3. Cole Seely, Sherman Oaks, Calif., Honda
  4. Eli Tomac, Cortez, Colo., Kawasaki
  5. Jason Anderson, Rio Rancho, N.M., Husqvarna
  6. Ken Roczen, Clermont, Fla., Suzuki
  7. Trey Canard, Edmond, Okla., Honda
  8. Jake Weimer, Wildomar, Calif., Kawasaki
  9. Marvin Musquin, Corona, Calif., KTM
  10. Justin Brayton, Mint Hill, N.C., KTM

    Classifica Main Event 250 West Coast

    1. Cooper Webb, Newport, N.C., Yamaha
    2. Joey Savatgy, Thomasville, Ga., Kawasaki
    3. Jordon Smith, Belmont, N.C., Honda
    4. Christian Craig, Corona, Calif., Honda
    5. Colt Nichols, Muskogee, Okla., Yamaha
    6. Zach Osborne, Lake Elsinore, Calif., Husqvarna
    7. Kyle Peters, Greensboro, N.C., Honda
    8. Jimmy DeCotis, Peabody, Mass., Honda
    9. Kyle Cunningham, Willow Park, Texas, Suzuki
    10. Chris Alldredge, Powell Butte, Ore., Kawasaki

 

Commenti

commenti