La Dakar perde Joan Barreda dopo una giornata infernale.

JOAN-BARREDA-DAKAR-2016-1

Joan Barreda si ritira dalla Dakar 2016. Il Raid Rally Sudamericano, che oggi partirà per la Settima Tappa, perde un protagonista delle due ruote dopo una giornata infernale. HRC confida in Goncalves contro l’alfiere KTM più competitivo, Toby Price.

La Tappa 6 di Venerdì 8 Gennaio è stata un inferno non solo per Joan Barreda, ma per tutto il Team ufficiale Honda. Il pilota spagnolo è rimasto di fatto appiedato, tradito dal motore monocilindrico 450 della sua CRF Rally e, per completare la giornata e restare in gara, si è fatto trainare da Paolo Ceci, compagno di squadra che ha sacrificato la propria gara per il Capitano del Team HRC.

I due piloti sono arrivati al bivacco di Uyuni alle 20:40 dopo 550 chilometri di traino. Il gap ormai condannava entrambi, ma con Barreda in Top 20 sarebbe potuto arrivare un piazzamento tutto sommato significativo considerando la grande velocità di Joan, la competitività della Honda e i tanti giorni di gara che ancora mancano prima dell’arrivo.

Invece no. In nottata è arrivato il ritiro che vanifica un anno di allenamento ed una giornata soffertissima: Barreda si ritira per un infortunio al polso che, facendo il paio con il ritardo accumulato e la pesantissima giornata trascorsa, ha convinto pilota e squadra a ritirare una delle Honda ufficiali.

Troppo forte il dolore (e il rischio di peggiorare la situazione in ottica Stagione) per convincere Joan a proseguire una Dakar che lo avrebbe costretto al ruolo di gregario.

Come cambiano le cose in poche ore. La Dakar 2016 sembrava poter essere agevolmente dominata dalla Honda HRC, ma ora lì davanti la Casa nipponica deve affidarsi ad un Paulo Goncalves braccato dall’australiano Toby Price, in grande spolvero in sella alla KTM.

Commenti

commenti