“Che emozione tornare. Darò il massimo per aiutare Dovi e Iannone”.

stoner-ducati-piega

“Tornare qui è una grande emozione. Darò il massimo per aiutare Dovizioso e Iannone”. Queste le prime parole di Casey Stoner da nuovo collaudatore Ducati.

Lo avevamo anticipato due settimane fa, ma ora è tutto ufficiale. Con un po’ di anticipo rispetto alle previsioni. Casey Stoner è il nuovo Collaudatore della Ducati. Ma non solo.

L’australiano, due volte Campione del Mondo MotoGP e detentore dell’unico Titolo Mondiale vinto da Borgo Panigale tra i Prototipi, sarà Brand Ambassador del Marchio italiano nel Mondo.

Sono davvero emozionato di tornare a far parte della Ducati. Ho tanti bei ricordi degli anni in cui ho lavorato a Borgo Panigale e l’occasione di poter di nuovo collaborare con loro è davvero speciale”.

Il ruolo di Stoner sarà cruciale, ma è evidente che la presenza dell’australiano sia parecchio ingombrante nelle gerarchie della Rossa. Per questo Casey vuole mettersi a disposizione prima di tutto ai piloti titolari.

Metterò tutto il mio impegno per aiutare Andrea Dovizioso e Andrea Iannone. Voglio collaborare alla crescita della Desmosedici”.

Evidentemente decisivo l’intervento di Gigi Dall’Igna per strapparlo alla Honda HRC che, come confermato da Livio Suppo, aveva proposto il rinnovo del contratto in scadenza.

Dall’Igna ha portato con sè un nuovo metodo di lavoro e nuove idee“.

Stoner non ha dimenticato l’affetto dei ducatisti, probabilmente divenuto ancor più forte dopo i difficili anni vissuti in MotoGP dalla Rossa.

Ducati e i suoi tifosi sono stati importanti nella mia carriera, e sarà fantastico ritrovarli e iniziare un altro capitolo della mia vita con questo marchio così affascinante”.

Casey Stoner potrebbe correre come Wild Card un appuntamento del Mondiale e tutti gli indizi portano a Phillip Island.

Qui ha vinto, cinque anni fa, l’ultima gara con la Ducati. Da quel giorno la Desmosedici non è più riuscita a vincere un Gran Premio.

Commenti

commenti