La “Nuova Monza”, due Circuiti per far tornare la Superbike.

monza-circuito-sbk-2016

Due novità nel Calendario Superbike 2016. Una in Germania ed è ufficiale, l’altra in Italia ed è ufficiosa. Eppure Monza, per tornare ad avere le moto, dovrà fare uno sforzo non indifferente: ecco come potrebbe cambiare l’Autodromo Nazionale.

Il Mondiale Superbike torna sul Circuito di Lausitzring, dove corse per l’ultima volta nel 2007, quando le Derivate dalla Serie videro la lotta per la vittoria tra Noriyuki Haga, Troy Bayliss e Max Biaggi.

Quasi dieci anni dopo il WorldSBK riabbraccia la storica pista tedesca e lo farà almeno fino al 2018.

 Il Lausitzring è una pista della lunghezza di 4265 metri ed è conosciuto anche come EuroSpeedway Lausitz, situato vicino al villaggio di Klettwitz nel Brandeburgo meridionale, tra Berlino e Dresda. Si tratta di uno dei Circuito internazionali più giovani d’Europa essendo stato costruito nel 2000.

Lausitzring non sarà la sola pista storica a tornare nel Calendario Superbike 2016.

Domani sarà il turno dell’Autodromo Nazionale di Monza, ma la presenza del Circuito brianzolo nel Calendario SBK 2016 sarà provvisoria fino a quando non saranno effettuati (ed omologati) i lavori di ristrutturazione e modifica del layout chiesti da FIM e Dorna.

L’ostacolo più grande si chiama FIA, ovvero Formula 1. Le modifiche proposte la scorsa primavera dallo Studio di Jarno Zaffelli erano state accettate da Dorna ma bocciate dalla FIA su consulto di Hermann Tilke.

A questo punto si rende necessaria una piccola grande impresa, ovvero raccordare il tracciato utilizzando per la Superbike un layout differente, rimuovendo le criticità indicate da FIM/Dorna, la Prima Variante e la Curva Grande (Biassono), raccordando il Circuito sfruttando un tratto della vecchia Pista Junior. Ovviamente tutta la zona andrebbe completamente ristrutturata, riasfaltata ed adeguata spostando i guardrail di diversi metri.

La staccata della “ex Curva Grande” sarebbe da Record nel panorama motociclistico, ma omologabile proprio grazie al nastro d’asfalto (più ghiaia) presente per oltre duecento metri più avanti.

Nell’immagine qui sotto (Paint Uber Alles) ecco come diventerebbe il Circuito Moto.

monza-circuito-sbk-2016
Le due soluzioni possibili per il Circuito Moto (Sol. 1 Blu, Sol.2 Rossa). (infullgear.com)

La porzione di tracciato interna potrebbe essere utilizzata per bypassare la Curva Grande, abbassando la velocità di percorrenza e reimmettendo sul rettilineo che porta alla Roggia.

La Curva grande diventerebbe la via di fuga della nuova curva, mentre un eventuale raccordo praticamente rettilineo renderebbe omologabile il Circuito anche attraversando gli spazzi relativamente stretti della pista junior e del nuovo raccordo.

Si tratta di lavori delicati perchè effettuati all’interno del contesto del Parco di Monza, dove la vegetazione è “intoccabile”. Se tutto dovesse andare in porto, avremmo di fatto una “Nuova Monza” con due varianti di Circuito possibili, una motociclistica ed una automobilistica.

I prossimi mesi saranno cruciali per la conferma di Monza nel Calendario SBK 2016. Ma quando sarà la tappa? Probabilmente a fine Settembre, un paio di settimane dopo il Gran Premio d’Italia di Formula 1.

Commenti

commenti