Camier non è geloso di Melandri. Ma oggi c’è una sola moto.

leon-camier-f4-rc-qatar

Melandri proverà la MV Agusta F4 RC a Jerez de la Frontera. Camier è il pilota titolare e ad oggi in Superbike 2016 correrebbe solo una moto. Ma Leon è tranquillo.

Leon Camier non è geloso di Marco Melandri. Il pilota di Ravenna salirà tra due settimane in sella alla MV Agusta F4 RC per un Test, ma il titolare britannico si dice tranquillo, ritenendo le speculazioni che circolano nelle ultime settimane… tali.

“Alla fine dello scorso anno ho firmato un biennale con MV, quindi continuerò con loro il prossimo anno”, ha garantito Leon Camier ai microfoni di Worldsbk.com.

“Ho letto di tutto sui giornali, ma continuerò così come già programmato. So che c’è qualcosa in ballo con Melandri nel ruolo di tester e per me sarebbe una cosa molto positiva, ha tanta esperienza e credo possa essere di grande aiuto nello sviluppo”.

Nel 2016 il Reparto Corse della Casa di Varese potrà contare sul supporto tecnico di Forward Racing, il Team che è uscito dal Mondiale MotoGP dopo le note vicissitudini legali del patron Giovanni Cuzari.

A ciò si aggiunge l’impegno di Mercedes-AMG come sponsor ed azionista, due situazioni che renderebbero sensato l’approdo di due MV Agusta F4 RC nella Griglia del Mondiale Superbike.

Ma Brian Gillen, Team Principal, ha assicurato che attualmente l’intenzione è quella di correre anche nel 2016 con un solo pilota.

“Quello che so al momento è che ci sarà un solo pilota. Credo se per qualche ragione il budget dovesse cambiare o altro dovesse succedere, allora credo che sarà Melandri il primo candidato ad avere una moto.”

“Penso che l’idea sia quella di farlo provare a Jerez a fine mese, mentre io farò gli ultimi due giorni. Questo è ciò che so al momento. Credo che sia molto positivo avere la sua opinione riguardo alla moto, ma al momento ci sarà solo un pilota e quello dovrei essere io.

Chiunque saranno i piloti MV Agusta nel 2016, questi potranno contare su numerosi aggiornamenti tecnici rispetto alla Stagione da poco conclusa. Camier ha ammesso che il Campionato 2015 è stato avaro sotto questo punto di vista.

Quest’anno non c’è stato tanto sviluppo, bisogna essere onesti, ma ora MV ha un anno di esperienza in più con la moto e credo che questo è molto positivo. Sappiamo dove dobbiamo lavorare a livello di moto, ciclistica, potenza e tutto il resto”.

Ora abbiamo una buona mole di dati a nostra disposizione. Nel corso dell’inverno dobbiamo sviluppare nuovo materiale, per poter testare il nuovo pacchetto a inizio del prossimo anno. La base rimarrà la stessa, ma ci saranno diversi cambiamenti. Da ciò che mi pare di capire cambieranno tante cose. Spero che tutto ciò sarà per il meglio!”

Quale sarà la proiezione della MV Agusta? Leon Camier vuole ambire a posizioni a ridosso della Top 6 nelle migliori condizioni e di poter correre sempre nei primi dieci.

“Dove saremo nel 2016? Visto il numero di moto competitive in pista e la mancanza di informazioni riguardo al nuovo pacchetto, posso dire ciò che spero di poter fare. Sicuramente mi piacerebbe stare tra i primi dieci in maniera costante e, quando possibile, nella top 6. Sarebbe un gran passo in avanti poter stare tra i primi cinque/sei“.

Tornando a Camier-Melandri, la cosa migliore per MV Agusta sarebbe riuscire a far correre due piloti nel 2016, renderebbe tutto molto più semplice dal punto di vista dello sviluppo, delle ambizioni e della crescita della moto.

Tutto ruota attorno agli Sponsor, soprattutto quelli storici legati a Forward Racing che Cuzari riuscirà a mantenere e quelli che potrebbe portare Melandri se dovesse essere convinto dalla F4 RC negli imminenti Test. E viceversa.

Commenti

commenti