Yamaha riprende la produzione della R1M!

yamaha-r1m-2015

Yamaha R1M, non è finita. La versione ad alte prestazioni della Superbike giapponese torna in produzione per soddisfare le tante richieste arrivate alla Casa di Iwata.

Prenotabile esclusivamente online, la prima produzione della YZF-R1M ad inizio 2015 era esaurita in pochissimo tempo, venduta in Italia al prezzo di 22.990 euro.

La speciale Yamaha YZF-R1M, modello destinato ai Clienti più esigenti e pensato per l’utilizzo su pista, poteva contare su un pacchetto evoluto ispirato alle Competizioni e alla MotoGP, ovvero sospensioni elettroniche Öhlins Electronic Racing Suspension (ERS), la carena in carbonio e la preziosa interfaccia Communication Control Unit (CCU) che permette di memorizzare molte informazioni sulla guida, tra cui tempi sul giro, velocità, posizione dell’acceleratore, angolo di piega, tracking GPS, e di vedere, comparare e condividere tutti i dati, e/o cambiare tutti i setting con un tablet / smartphone usando una connessione WI-FI.

La Yamaha R1M è spinta dal motore quattro cilindri in linea 998cc da 200 CV di potenza inserito nel telaio Deltabox in alluminio con Piattaforma IMU a 6 assi con giroscopio e accelerometro per rilevazione 3D del movimento, per un peso complessivo di 180 kg a secco.

Il grande successo ottenuto e l’altissima richiesta ha portato la Casa dei tre diapason a confermare anche per il 2016 la produzione di questo speciale modello di derivazione da corsa che sarà per il 2016 nuovamente realizzato in tiratura limitata nella colorazione Silver Blu Carbon e ordinabile unicamente online dal 1 ottobre prossimo, le prime consegne sono previste da gennaio 2016.

Anche per il 2016, i possessori della nuova Yamaha YZF-R1M avranno l’esclusiva opportunità di partecipare con il proprio mezzo a Yamaha Racing Experience, che avrà luogo in diversi importanti circuiti europei nella prossima primavera, programma la cui prima edizione 2015 è stata di enorme successo.

In tale occasione, i proprietari della prima edizione di YZF-R1M hanno infatti avuto il privilegio di girare in pista a fianco del leggendario pilota MotoGP Colin Edwards.

Sarà così possibile anche per l’edizione 2016, che comprenderà anche conferenze e workshop, effettuare sessioni di guida in sella alla propria YZF-R1M e chiedere consigli professionali sull’assetto da gara ad istruttori qualificati e piloti Tre Diapason internazionali.

Commenti

commenti