L’Italia nel Cuore di Johnny Rea.

rea-sykes-misano-kawasaki-sbk-2015

Misano Adriatico è quasi un round di Casa per i due britannici della Kawasaki, soprattutto per Johnny Rea, amatissimo dal pubblico italiano della Superbike.

Johnny Rea arriva a Misano con 330 punti in Classifica Piloti e un altro risultato positivo sul tracciato italiano metterebbe l’ennesimo “carico” sull’ipoteca iridata del Nordirlandese, che vede Tom Sykes e Leon Haslam inseguire rispettivamente con 204 e 199 punti.

I piloti Kawasaki hanno già ottenuto quattro doppiette in questo 2015 e il round di Misano non può che presentarsi come favorevole, anche se gli alfieri della Casa di Akashi dovranno guardarsi dagli attacchi dei piloti Ducati e Aprilia, desiderosi di puntare in alto davanti al pubblico locale.

Ma, si sa, il pubblico italiano ha un occhio di riguardo anche per Rea e Sykes, venerati e rispettati da molti anni sulle tribune della Superbike.

Ricordi dolci per Johnny Rea…

A Misano ho ottenuto la mia prima vittoria di sempre nel Mondiale Superbike, ma al di là di questo mi piace sempre tornare in Italia.

La Ninja ZX-10R si è sempre comportata bene su questa pista e io guardo con attesa al fine settimana.

Vedremo come si comporterà la moto venerdì, alla fine si tratta di un’altra pista su cui io e la Kawasaki non abbiamo mai corso insieme.

I tifosi italiani occupano un posto speciale nel cuore di Johnny.

Spero che ci saranno tanti spettatori come negli anni passati. Ad Imola ce ne sono stati tantissimi e devo ammettere che il pubblico italiano ha sempre un posto speciale nel mio cuore.

Le condizioni del tracciato dovrebbero essere calde e asciutte, un po’ come avvenuto in Portogallo due settimane fa. Per questo la sensazione è quella di poter essere ancora competitivi e vincenti.

Le temperature dovrebbero essere di nuovo elevate, come a Portimao, quindi mi aspetto di poter essere competitivo.

È l’ultimo round europeo dei prossimi mesi, quindi dobbiamo sfruttarlo appieno.

Situazione meno trionfale per Tom Sykes che, dopo la rinascita di Donington Park, è ripiombato nelle difficoltà a Portimao.

Quest’anno abbiamo avuto un po’ di sfortuna, una novità per noi, ma siamo riusciti a far funzionare la moto a dovere ed in alcuni casi abbiamo ottenuto buoni risultati.

Eppure un anno fa Sykes ha vinto entrambe le gare di Misano, lasciando l’Italia con una doppietta. Tom spera di ritrovare la stessa atmosfera e le stesse sensazioni.

Non vedo l’ora di essere a Misano, mi piace molto come posto. C’è una gran bella atmosfera sia dentro che fuori il tracciato e noi faremo del nostro meglio di fronte ai fan italiani.

È bello trascorrere il weekend di gare sulla costa italiana e correre su questa pista, in questa parte dell’anno le temperature sono elevate ed il sole generalmente sempre presente.

Commenti

commenti