Pedrosa, conclusa operazione molto complessa. Parla il Chirurgo.

pedrosa brno

Dani Pedrosa è stato operato all’avambraccio destro. L’operazione è durata due ore e mezza ed è stata molto complicata, ma è riuscita.

Il pilota di Honda HRC è stato assistito dal Dottor Angel Villamor, che ha commentato così una volta uscito dalla Sala operatoria di Madrid.

L’operazione è stata complessa, abbiamo utilizzato una tecnica microchirurgica con una lente microscopica.  Il paziente è stato operato in anestesia locale. Abbiamo esaminato la fascia muscolare, che era ipertrofica.

Questa è stata sezionata e rimossa dall’avanbraccio. L’aumento di volume nella fascia inelastica determinava l’aumento della pressione, causando un dolore intenso all’avambraccio di Daniel.

Ora seguirò personalmente il decorso post operatorio di Pedrosa, vogliamo che possa tornare in sella alla Honda in perfetta forma.


02 Aprile 2015.

Caso Pedrosa. Dani annuncia l’operazione, Honda il sostituto.

Dani Pedrosa domani sotto ai ferri per la terza volta. Operazione per risolvere il grave problema all’avambraccio destro.

Honda MotoGP ha annunciato che il sostituto designato è Hiroshi Aoyama, pilota e collaudatore HRC. Il giapponese correrà già da Austin.

Alla fine Dani Pedrosa si opera. Domenica il pilota della HRC aveva annunciato il ritiro a tempo indeterminato, scelta obbligata per risolvere il grave problema che lo affligge da ormai 1 anno e mezzo.

La patologia di cui soffre il pilota di Sabadell, comune tra i motociclisti professionisti, è un accumulo di pressione dell’avambraccio che provoca un grande dolore e rende particolarmente difficile la guida quando il muscolo cresce troppo rispetto alla membrana che lo contiene.

Dopo due operazioni per Pedrosa sarà la volta della terza. La tipologia di sindrome compartimentale che affligge l’avambraccio destro del tre volte Campione del Mondo di motociclismo è particolarmente grave e per questo sarà necessario un intervento particolare, quasi sperimentale.

Queste le parole del pilota Honda HRC:

Ovviamente, queste non sono le notizie che avrei voluto dare. In ogni caso, dopo aver parlato con alcuni medici esperti in cui ho fiducia, siamo tutti d’accordo che questa è l’unica opzione per me.

Mi opereranno venerdì e utilizzeranno una tecnica speciale per aiutare la ferita a chiudersi e per evitare questo problema si ripresenti ancora. Speriamo vada tutto per il meglio.

Voglio ringraziare tutti i miei fans per il loro sostegno, ma soprattutto Honda, Repsol, Red Bull e tutti i nostri sponsor per la loro comprensione in questo momento delicato.

Dopo il GP Qatar, prima gara del Motomondiale, Dani Pedrosa è tornato in Spagna per farsi visitare dagli specialisti. L’intervento è previsto domani mattina, venerdì 3 aprile, con un periodo di recupero stimato in quattro-sei settimane: Dani Pedrosa salterà sicuramente i round di Austin e del GP Argentina. Il suo rientro nelle corse avverrà solo quando i medici confermeranno il successo dell’intervento.

Del resto non bisognerà attendere soltanto il decorso post operatorio, ma la reazione dell’avambraccio dopo la terza operazione, si spera quella definitiva.

Chi sarà il sostituto di Dani Pedrosa? La seconda Honda RC213V ufficiale sarà affidata ad Hiroshi Aoyama, già collaudatore HRC. Il pilota giapponese prenderà parte ai GP di Austin e Argentina e, eventualmente, alle gare successive, affiancando il Campione del Mondo MotoGP Marc Marquez.

Commenti

commenti