Clamoroso in Qatar, Pedrosa annuncia il ritiro a tempo indeterminato.

pedrosa sepang 1

Dani Pedrosa si ritira dalle Corse a tempo indeterminato. Fulmine a cielo sereno dopo il GP Qatar, prima gara del Motomondiale 2015.

Il pilota della Honda HRC, giunto 6° al traguardo alle spalle di Marc Marquez, non riesce più a correre a causa di un grave problema all’avambraccio. 

Dani è stato operato un paio di volte per sindrome compartimentale al braccio destro, una patologia molto diffusa tra i piloti di motociclismo, ma il guaio fisico e clinico del tre volte Campione del Mondo (125 e 250) è acuto e molto più grave rispetto a quello dei colleghi. E oggi, nel post gara di Losail, l’annuncio: il ritiro a tempo indeterminato dalle corse, con l’obiettivo e la speranza di tornare.

Queste le parole di Pedrosa:

Il problema all’avambraccio non mi permette di correre. Non riesco più a sopportare il dolore, voglio smettere di soffrire e per ora devo dire basta. È da un anno che convivo con questo problema, sono stato operato ma non è servito a nulla.

Il mio inverno è stato molto difficile, ho girato il mondo per trovare una cura, mi sono consultato con diversi medici.

Tutti mi hanno consigliato di non operarmi ancora per via dei problemi e dei rischi che una seconda operazione avrebbe potuto causare. Ho deciso di adottare una preparazione atletica meno stressante, ma non è servito.

A questo punto devo fermarmi. Il mio obiettivo è continuare a correre ma non posso farlo in questa situazione. Honda era al corrente del mio problema e oggi comunico il mio ritiro, almeno temporaneo, ma non so per quanto.

In effetti Pedrosa è sempre parso sottotono nei Test pre Campionato e, a parte l’exploit nelle Qualifiche di ieri (2° davanti a Marquez) ha vissuto un weekend complicato. Il dolore non permette al pilota di compiere un numero sufficiente di giri, mentre lo smalto sul Giro secco potenzialmente è ancora quello dei tempi migliori.

Ora Honda dovrà ricorrere a un sostituto almeno per i prossimi GP, già da Austin, in programma in Texas il 12 Aprile. HRC ci ha provato con Casey Stoner, ma l’australiano ha optato per la 8 Ore di Suzuka e, oggi, fare il nome del due volte iridato MotoGP è solo pura speculazione, visto che Casey ha lasciato il Motomondiale non per scherzo, ma con motivi ben precisi.

La cosa più giusta da fare in questo momento è augurare a Dani di risolvere un serio problema di salute che potrebbe mettere fine alla propria Carriera, l’incubo di ogni pilota e di ogni sportivo.

Commenti

commenti