Circuito di Buriram. Scopriamo la pista del GP Thailandia Superbike.

chang-international-circuit-buriram-united

Scopriamo il Circuito di Buriram o Chang International Circuit, nuova pista thailandese che domenica ospita per la prima volta il GP Thailandia del Campionato Mondiale Superbike. Layout, lunghezza, curve e Video On Board.

La Superbike corre sul nuovo Circuito di Buriram, sede del Chang Thai Round. Sorge nei pressi della Città di Buriram, situata nell’omonima Provincia, a 410 chilometri a Nord Est di Bangkok.

Inaugurato nel 2014 e progettato da Hermann Tilke, il Buriram è il primo Circuito thailandese ad aver ottenuto le licenze FIA Grado 1 e FIM Grado A per l’organizzazione di competizioni motociclistiche ed automobilistiche di rilevanza Internazionale, come Superbike, WTCC e Super GT.

Il Circuito di Buriram, nome ufficiale Buriram United International Circuit, è conosciuto come Chang International Circuit per motivi di sponsorizzazione, essendo finanziato dalla Multinazionale thailandese Thai Beverage, Azienda che produce la nota birra Chang Beer.

La lunghezza del tracciato thailandese è di 4.554 metri e prevede 12 curve, 7 delle quali a destra, mentre 5 sono verso sinistra.

Attorno al layout sono state costruite 5 tribune per una capacità totale di circa 50.000 spettatori.

circuito-buriram-chang-thailandia

Per scoprire meglio il Circuito di Buriram e dare un occhio al layout che i piloti affronteranno nel GP Thailandia di Domenica 22 Marzo, ecco un Video On Board del pilota locale Jakkrit Swangswat in sella ad una Honda CBR600RR.

Che non sarà Rea, Sykes, Bayliss o Guintoli, ma comunque un bravo ragazzo e nemmeno l’ultima schiappa a questo Mondo, come direbbe qualcuno.

Video On Board Buriram Chang International Circuit.

Commenti

commenti