Alfa Romeo 4C Spider. Debutto europeo al Salone di Ginevra.

alfa romeo 4c spider (10)

Alfa Romeo 4C Spider debutta in Europa.

Al Salone di Ginevra ci saranno due modelli di 4C Spider, i primi con le Specifiche EU.

Dopo aver presentato negli Stati Uniti, al Salone di Detroit, l’Alfa 4C Spider US, la Casa italiana del Gruppo FCA prepara il terreno per la “Spidertarga” europea.

Proprio un anno fa era stato il Salone ginevrino ad accogliere la 4C Spider Concept, versione “Aperta” della 4C Coupè che tanto era stata apprezzata da Pubblico e Stampa.

L’appuntamento con la “prima volta” europea della nuova Alfa 4C Spider è per il 3 Marzo.

Lo Stand Alfa Romeo accoglierà due modelli di 4C Spider ed una 4C Coupè.

Le 4C Spider saranno mostrate con due colorazioni molto desiderate. La prima in colore Bianco Madreperla (tristrato metallizzato), la seconda in Giallo Prototipo.

Tradizionale vestito Rosso Alfa per la 4C Coupè, piccola Supersportiva con telaio monoscocca carbonio e motore centrale quattro cilindri 1750 TBi da 240 CV di potenza dalla quale è derivata la 4C Spider.

La Alfa 4C Spider europea sarà circa 100 kg più leggera del modello con Specifiche USA, particolare che la rende più performante: 257 km/h di velocità massima, 4,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h, 1,1 g di accelerazione laterale e 1,25 g di decelerazione massima in frenata.

Il prezzo per l’Italia della Alfa 4C Spider, inclusa IVA al 22%, sarà di circa 75.000 euro.

Le 4C saranno al centro dell’attenzione e le varianti Spider saranno affiancate da un modello Storico.

Stiamo parlando della 1900 Sport Spider, automobile da corsa realizzata in esemplare unico nel 1954 sulla base meccanica evoluta della 1900, con una carrozzeria “aperta” firmata da Bertone.

Ma nello Stand Alfa Romeo ci sarà spazio anche per i nuovi allestimenti delle compatte e le loro versioni ad alte prestazioni.

Alfa Romeo MiTo Racer, Alfa Romeo Giulietta Collezione (due allestimenti con particolari che richiamano al Vintage) e le rispettive varianti Quadrifoglio Verde.

Commenti

commenti