Isle of Man TT World Series: ecco il Mondiale delle Corse su Strada!

road races lock9

Dopo mille peripezie Burocratiche e riflessioni sulla Sicurezza, sembra oramai fatta.

Le Road Races diventano un affare mondiale: ecco la TT World Series, erede ideale del Campionato del Mondo Formula TT.

Grazie al Governo dell’Isola di Man, abili organizzatori del Tourist Trophy, si è infine trovato un accordo per portare il format del TT su scala mondiale, concretizzando il sogno del TT World Series.

I propositi sono ovviamente i migliori e salvo intoppi il via dovrebbe essere ad Ottobre 2017. La stagione prevederà 5-6 gare, che termineranno appunto con il TT, a Giugno dell’anno successivo. La stagione 2016-2017 sarà invece usata come “Test Season”, per meglio verificare la fattibilità del Campionato.

Il problema relativo al clima è facilmente aggirabile, andando a svolgersi il campionato principalmente nell’Emisfero Sud, con Australia, Sud Est Asiatico, Sud Africa e Sud America fra i paesi candidati ad ospitare le gare, tra le quali faticherà a mancare il Gp di Macao, popolare tanto quanto il TT fra gli appassionati di RR.

Le gare saranno articolate sulle tre solite classi, ovvero Superbike, Supersport e Superstock, con circa 20-30 iscritti per classe.

Per quanto riguarda la partenza, verrà sia previsto il format del TT che la partenza in massa, come accade ad esempio alla North West 200.

La serie avrà valenza iridata, pur senza il patrocinio di FIM (svincolata dal controllo delle corse su strada), ma verrà gestita da un Promoter che verrà designato a seguito di un concorso.

Chi vincerà, infatti, si ritroverà a gestire tutti gli aspetti del Campionato Mondiale, sia i diritti pubblicitari, che le grane di dover organizzare materialmente una Stagione con i vari paesi ospitanti.

Il TT World Series raccoglie l’eredità ideale del Campionato del Mondo Formula TT, manifestazione iridata che si tenne tra gli anni ’70 e ’80 correndo su Circuiti permanenti e cittadini con moto parzialmente derivate dalla serie.

Ph: Lock9 Youtube.

Commenti

commenti