Alfa Romeo prepara il V6 da 480 cavalli per sfidare le sportive tedesche.

motori alfa romeo v6

Il 24 Giugno 2015 sarà l’inizio di una Nuova Era per Alfa Romeo. Per questa data è previsto l’annuncio della nuova Berlina che verrà collocata nel segmento delle Medie-Premium. Un’automobile che negli ultimi mesi abbiamo imparato a conoscere come Alfa Romeo Giulia… ma che non si chiamerà così.

Il nome del nuovo modello oggi non ci interessa, anche se è sicuramente un aspetto rilevante a livello mediatico e commerciale.

I vertici di Alfa Romeo e del Gruppo FCA stanno pensando ad una nomenclatura ad hoc e potrebbero adottare il sistema numerico (o alfanumerico) adottato dalle rivali tedesche. Del resto sono proprio BMW, Audi e Mercedes-Benz le prime tre concorrenti del nuovo corso Alfa Romeo.

Oggi parliamo di motori, grazie all’indiscrezione rilanciata da Luca Ciferri di Automotive News Europe.

Che Alfa Romeo avrebbe adottato i motori V6 Biturbo Ferrari-Maserati non era un segreto, ma in ogni caso questa dovrebbe essere la lineup di Alfa Romeo per il lancio della “Giulia che non si chiamerà Giulia”.

La nuova Alfa Romeo verrà lanciata con tre motori inediti, due a benzina ed uno diesel.

Il Top di Gamma sarà rappresentato dal 2.9 V6 Biturbo, derivato dal Maserati-Ferrari 3.0 V6, ed avrà un margine di 480 cavalli di potenza.

Secondo quanto riferito ad IN FULL GEAR il 2.9 V6 Biturbo sarà utilizzato per la versione più sportiva e performante della nuova Alfa Romeo, la Berlina che avrà il compito di sfidare le varianti M Motorsport, AMG ed S/RS dei rivali tedeschi.

Anche su questo fronte non è stata scelta la sigla (es. Quadrifoglio Verde, GTA, eccetera).

Il propulsore diesel sarà un 2.2 quattro cilindri Sovralimentato, la proposta d’accesso alla nuova Berlina del Biscione. Per il motore alimentato a gasolio avremo potenze tra i 135 CV ed i 210 CV.

Un’altra bella novità sarà rappresentata dal motore quattro cilindri benzina Sovralimentato.

Sì, perchè nei prossimi anni i Costruttori si misureranno su questi motori dal frazionamento tradizionale e 2 litri di cilindrata. E per la verità hanno già iniziato a farlo.

Il 2.0 Turbo vedrà l’evoluzione della Tecnologia Multiair e potrà sfoggiare, nella sua versione più spinta, 330 CV. Il 2.0 Turbo più tranquillo, invece, avrà una potenza di 180 CV.

Ci sarà anche un motore V6 Biturbo Diesel, ma non sarà per la Berlina.

Il propulsore sei cilindri a V di origine VM potrà toccare quota 340 CV grazie alle ulteriori evoluzioni delle quali beneficerà. Ma il potente e coppioso propulsore a gasolio sarà dedicato ad un altro progetto della Casa italiana: un SUV di dimensioni medie.

I muletti della Alfa Romeo Berlina hanno intensificato la propria attività su Strada e gli avvistamenti sono continui. I vari Prototipi sono stati affidati alla Maserati di Modena e stanno girando con una carrozzeria Quattroporte camuffata che, ovviamente, non ha nulla a che vedere con il design definitivo, anche se la nuova Alfa sarà equipaggiata con alcuni elementi meccanici di origine Maserati.

Non è ancora chiaro il Sito in cui sarà costruita e curata la meccanica delle nuove Alfa Romeo. Ci sono diverse locations al vaglio, tutte in Italia. Le candidate più forti sono Cento, Pratola, Modena e Maranello, queste ultime per le meccaniche Top Gamma.

Il layout della nuova Alfa Romeo è quello di una Berlina a motore anteriore, trazione posteriore con possibilità di trazione integrale e cambio con trasmissione manuale o automatica a seconda delle versioni.

24 Giugno 2015. Save the Date. Sarà il giorno della svolta, guai a tradire le grandi aspettative che il Gruppo FCA sta creando attorno a questo Progetto.

Commenti

commenti