MotoGP 2014: Andrea Dovizioso chiude 5° con 47 punti in più. E ora la Ducati GP15…

ducati dovizioso motogp 2014

ducati dovizioso motogp 2014

La Stagione MotoGP 2014 è stata la seconda in Ducati per Andrea Dovizioso. Il Dovi si è confermato pilota di riferimento per il Ducati Team, dove correrà anche nel 2015 in coppia con Andrea Iannone, è il miglioramento di risultati per il numero 04 è stato evidente.

La crescita della Ducati, arrivata all’evoluzione Ducati Desmosedici GP14.2 schierata con regolamento Open e centralina con software condiviso, ha permesso a Dovizioso di attaccare con sempre più costanza la Top 5, di ridurre i distacchi al traguardo (spesso dimezzati).

Nel 2015 arriverà la nuova Ducati GP15, Prototipo sul quale gli uomini dell’Ingegner Gigi Dall’Igna contano tantissimo.

Com’è stato il 2014 di Dovizioso? Andrea è salito due volte sul Podio (3° ad Austin, 2° ad Assen) e ha riportato la Ducati in Pole Position a quattro anni di distanza dall’ultima volta, nel Gran Premio di Malesia a Sepang.

Nel 2013 i punti iridati conquistati erano stati 140 e aveva chiuso il Mondiale Piloti in 8° posizione. Nel 2014 è stata un’altra musica: 187 punti (+47) e 5° posto in Campionato alle spalle dei quattro piloti ufficiali Honda e Yamaha.

Risultati che hanno permesso al Ducati Team di tornare nella Top 3 delle squadre MotoGP.

Chi è mancato è stato Cal Crutchlow: il britannico si è svegliato solamente nella parte finale del Campionato, facendo 3° ad Aragon ma collezionando una quantità enorme di ritiri e piazzamenti lontani dal compagno di squadra che hanno privato il Ducati Team di punti che avrebbero permesso di rendere ancora più evidente il miglioramento rispetto alle passate Stagioni.

Da domani si comincerà a lavorare soltanto in ottica 2015. Chissà che bilancio potremmo trarre tra un anno esatto

Commenti

commenti