Marquez festeggia, ma il 2014 non è finito: “Voglio gustarmi le ultime gare”

marquez nakamoto
marquez nakamoto
Shuhei Nakamoto e Marc Marquez durante i festeggiamenti per il Titolo Mondiale, Motegi.

Un quattro volte Campione del Mondo appena 21enne. Non una cosa di tutti i giorni, eppure questo è Marc Marquez dopo il GP del Giappone di Motegi dove, arrivando 2° alle spalle di Jorge Lorenzo, ha conquistato la matematica vittoria del Campionato MotoGP 2014.

Marc si è onfermato Campione per la seconda volta nella Classe Regina (in due anni) e per la quarta volta contando 125 e Moto2.

Il bottino del pilota della Honda HRC è ricchissimo e, nelle ultime tre gare di quest’anno, Marquez potrà correre senza nulla da perdere. Perchè, tanto, tutto è già stato vinto.

110 GP corsi nel Motomondiale, 43 vittorie, 67 Podi, 48 Pole Position e 37 Giri veloci per il Classe 1993 di Cervera. Che si racconta così, da quattro volte iridato, in una veloce intervista rilasciata a motogp.com.

Chiudere un discorso Mondiale è più difficile che conquistare 10 vittorie di fila?

“La verità è che gli errori in queste ultime gare mi hanno fatto apprezzare di più questo Mondiale, perché la prima parte della stagione è stato molto buona. Ho commesso un errore, forse causato da un eccesso di fiducia, sapendo che avevo un margine significativo. Le 10 vittorie mi hanno permesso il lusso di rischiare un po’ più del solito. Ma volevo vincere il titolo in casa della Honda.”

Hai vinto 4 Mondiali in 5 anni. Non hai l’impressione che la tua vita stia scorrendo troppo in fretta?

“In realtá non me ne accorgo. La cosa più importante, mi sto godendo il momento, perché non so cosa accadrà domani. Abbiamo vinto un titolo e dobbiamo festeggiare, come facciamo sempre per ogni vittoria. E’ molto bello condividere tutto con il team.”

Che cosa hai migliorato rispetto allo scorso anno?

“Si tenta di migliorare in tutti gli aspetti, io ho saputo adattarmi meglio al pacchetto ‘moto-pilota’. Abbiamo sviluppato un telaio più incentrato sul mio stile di guida che mi ha aiutato a concentrarmi maggiormente sulla guida che non sulla moto.”

Come affronterai le restanti gare del campionato?

“Con la mentalità di divertirmi. C’è un secondo posto da assegnare e tutti sono molto determinati . Io mi concentrerò per fare del mio meglio e gustarmi ogni gara.”

Dove troverai la motivazione per tentare l’assalto al titolo anche nella prossima stagione?

“La trovi in ongi angolo, specie se guardi a quel cha hai fatto l’anno prima. Cerco di mantenere lo stesso livello, di migliorarmi, e anche il team ti spinge a farlo”.

Quali sono i tuoi programmi per l’inverno?

“Non ci ho ancora pensato! Non volevo sprecare il tempo a pensare ad altro, volevo solo concentrarmi sul campionato.”

Commenti

commenti