AMA Motocross, Spring Creek: Eli Tomac conquista il primo successo in Carriera

Eli Tomac 2014 Motocross Muddy Creek - Moto 2

Eli Tomac 2014 Motocross Muddy Creek - Moto 2

Siamo al round numero 8 del campionato AMA National e i piloti più forti d’oltreoceano si sono dati grande battaglia sulla pista sabbiosa di Millville, teatro, ormai tre anni fa, dell’impressionante quanto innocua caduta “in volo” di Chad Reed, quando ancora correva per Honda.

Da allora molti dei top riders sono cambiati e, come è noto, i leader di campionato sono due “ragazzini”, Ken Roczen e Jeremy Martin. Uno di loro è riuscito a ribadire la sua leadership sul tracciato del Minnesota, l’altro ha dovuto lasciar sfogare un rivale irresistibile.

Nella prima manche delle 450 Ryan Dungey scatta al comando, ma è ben presto superato dal compagno di squadra. La battaglia tuttavia non si consuma tra i due rider Ktm, ma tra il tedesco ex campione del mondo e il coetaneo Eli Tomac, pilota Honda Geico Powersports.

I due mettono in scena una bellissima lotta per parecchi giri, con Tomac che rimonta e aggancia Roczen. I due si passano diverse volte, ma alla fine è lo statunitense ad avere la meglio. Per Tomac si tratta della prima vittoria della carriera su una 450. Lo seguono Roczen, Dungey e Canard. Il solito quartetto.

Nella seconda frazione Tomac evita i “preliminari” e si porta al comando già alla prima curva. Viene insidiato da Brayton per qualche decina di metri, ma nessuno ha le carte in regola per togliergli una fantastica doppietta.

Alle sue spalle Dungey agguanta la piazza d’onore nonostante una caduta causata da un doppiato. Ken Roczen non va oltre la quarta posizione e cede il podio parziale anche a Trey Canard.

La classifica di giornata vede Tomac davanti a tutti con un’incredibile doppia vittoria. Ryan Dungey è secondo (3°-2°) e Ken Roczen terzo (2°-4°).

In campionato, la tabella rossa resta saldamente nelle mani del tedesco, anche se perde la miseria di due punti nei confronti del team mate, che si porta a -24 lunghezze.

Nella Moto1 delle 250 Christophe Pourcel si porta al comando a inizio gara. Dopo qualche giro il leader Jeremy Martin cambia marcia e passa il francese guadagnando la testa della corsa.

Nelle posizioni di rincalzo, il suo compagno di squadra e determinato concorrente nella lotta al titolo, Cooper Webb, cade nel tentativo di passare Justin Bogle e perde parecchio tempo.

Nel frattempo Marvin Musquin da vita ad un duello tutto francese: riesce a portare via la seconda posizione a Pourcel.

L’ordine di arrivo è il seguente: primo Martin, all’ennesima vittoria in questo 2014, secondo Musquin e terzo Pourcel. Baggett limita i danni ed è quarto, davanti al rientrante Dean Wilson.

Nella seconda frazione è ancora Pourcel a prendersi il comando della corsa, ma dopo poco viene sopravanzato da Blake Baggett sulla Kawasaki numero 4.

La sua leadership però dura poco. Il pilota del team Pro Circuit è infatti protagonista di una caduta, per fortuna senza conseguenze, che però lo priva della possibilità di un buon risultato.

In testa si trova così ancora una Yamaha, questa volta quella di Cooper Webb, che rimedia parzialmente all’errore commesso nella prima manche.

Così al traguardo: Webb, Martin, Anderson, Musquin e Wilson.

La vittoria Overall comunque va ancora una volta a Jeremy Martin, che consolida la sua tabella rossa allungando ancora in campionato. Sul podio vanno anche Marvin Musquin (2°-4°) e Cooper Webb (1°-9°).

Commenti

commenti