Mondiale Supermoto, Ivan Lazzarini vince il GP d’Europa a Castelletto di Branduzzo. Risultati e Classifiche

Ivan Lazzarini vince a Castelletto _com_2

Ivan Lazzarini vince a Castelletto _com_2

Il Mondiale Supermoto ha fatto tappa in Italia per la seconda volta quest’anno, assegnando dopo il GP d’Italia corso nel cremonese due settimane fa, anche il GP d’Europa, valido come quinta prova del Campionato del Mondo Supermoto 2014.

La manifestazione, che si è corsa nella sola giornata del sabato con un programma ricco e interessante, ha offerto un grandissimo spettacolo ai numerosi appassionati intervenuti, godendo pure di una bella e calda giornata di sole, portando anche un pizzico di fortuna al dominatore della prova italiana che è appunto un azzurro, Ivan Lazzarini (Honda L30 Racing), 35enne pesarese e il più titolato pilota italiano di Supermoto con dieci titoli tricolori vinti dal 2003. Ivan, nella giornata di grazia ma anche in virtù della progressione stagionale, sia fisica che tecnica, ha iniziato subito la giornata con una pole che gli è valsa la migliore posizione in griglia, finendo poi secondo nella prima manche e vincendo gara-2, dopo essere passato in testa al quinto giro, sostenuto da un grandissimo tifo.

Ora il pesarese è terzo in campionato dietro solo al nuovo leader, il finlandese Mauno Hermunen (TM-SHR) che oggi ha finito vittorioso la manche di avvio e secondo in gara-2, e il francese Adrien Chareyre (Aprilia Fast Wheels) che ha portato a termine le due manche quarto e terzo.

Prima posizione giù dal podio per Thomas Chareyre (TM Racing Factory) che invece ha perso la leadership finendo prima terzo e poi sesto dopo essere caduto poco dopo il via. Quinto posto per il tedesco due volte iridato Bernd Hiemer (Ktm Bauerschmidt) che è rientrato alle gare di supermoto dopo un lungo periodo di assenza dal Circus della specialità. Ottava posizione per il piacentino Edgardo Borella (Yamaha) e nono il bolognese Christian Ravaglia (Honda Assomotor).

Nel “menù” della giornata anche l’Europeo SM2 che ha visto l’affermazione del finlandese Asseri Kingelin (Aprilia Fast Wheels) in virtù di una vittoria in gara-1 e un secondo posto in gara-2, rafforzando così la leadership in campionato. Seconda posizione assoluta per il progressivo pilota astigiano Paolo Gaspardone (Honda IFG Gazza Racing) che alla sua seconda gara in campionato occupa già la dodicesima posizione in graduatoria.

Positiva terza piazza per l’imolese Fabrizio Bartolini (Honda Assomotor) grazie a un quarto e un terzo posto nelle due manche che gli permettono di mantenersi in seconda posizione in campionato, e quarta piazza per il torinese Giovanni Bussei (TM SBD Union Bike) terzo e quinto nelle due frazioni finali.

Tra i migliori azzurri anche il genovese Yuri Guardalà (Honda-IFG Gazza Racing) dominatore di gara-2 e purtroppo squalificato in gara-1 dopo essere terminato secondo. Undicesimo posto assoluto per il fiorentino Lorenzo Lapini (Honda-L30 Racing).

Prossima tappa per il Mondiale Supermoto, il 31 agosto in Estonia, a Tabasalu.

RISULTATI e CLASSIFICHE MONDIALE SUPERMOTO 2014 – GP Europa Castelletto di Branduzzo 19 Luglio 2014

CRONACA GARE S1

S1 RACE-1: E’ il finlandese campione del mondo in carica Mauno Hermunen (TM-SHR) a staccare tutti al via della manche inaugurale, lasciandosi alle spalle Ivan Lazzarini (Honda L30 Racing), il francese leader mondiale Thomas Chareyre (TM Racing Factory), il fratello Adrien Chareyre (Aprilia Fast Wheels), il bolognese Christian Ravaglia (Honda Assomotor). Il tedesco Bernd Hiemer in sella alla sua KTM targata Bauerschmidt è sesto, il piacentino Edgardo Borella (Yamaha) ottavo e il lombardo Luca Brambilla (Yamaha) undicesimo davanti a Edoardo Gente (Ktm). In testa al gruppo il finlandese non lascia spazio a nessuno e dopo dodici giri al comando finisce vittorioso la prima manche precedendo un altrettanto coriaceo Ivan Lazzarini al quale va il merito di aver fatto scaldare, più dei 38 gradi della temperatura esterna, la voce dei numerosi appassionati che hanno riempito le tribune del bel Motodromo pavese. Terzo posto per Thomas Chareyre davanti al fratello Adrien, mantenendo entrambi le posizioni conquistate al via. Tra gli altri azzurri buon sesto posto di Christian Ravaglia dietro a Hiemer, mentre Borella finisce nono anticipando Brambilla e Gente.

S1 GARA-2: Scatta Lazzarini davanti a tutti ma subito è superato da Hermunen e da Adrien Chareyre. Già al secondo passaggio Lazzarini torna secondo e dopo tre giri riesce a superare anche il battistrada Hermunen portandosi al comando per rimanervi, con sempre più margine, sino alla bandiera a scacchi. Posizione d’onore per Hermunen che precede Adrien Chareyre e Hiemer rimasti sempre in questa posizione. Il bulgaro Karanyotov migliora una posizione e finisce quinto davanti a Thomas Chareyre che perde la tabella rossa per colpa di una partenza opaca e una caduta nella sky section. Borella settimo davanti a Kejmar dopo essere rimasti quasi sempre in questa posizione. Decima posizione per il lombardo Luca Brambilla (Yamaha) che chiude la top ten di questa seconda e conclusiva frazione finale.

CLASSIFICHE
S1 Race 1 top ten: 
1. HERMUNEN Mauno (FIN-TM) 20:12.697; 2. LAZZARINI Ivan (ITA-Honda) 20:15.064; 3. CHAREYRE Thomas (FRA-TM) 20:17.078; 4. CHAREYRE Adrien (FRA-Aprilia) 20:18.845; 5. HOLLBACHER Lukas (AUT-Husqvarna) 20:24.866; 6. HIEMER Berndt (GER-KTM) 20:25.151; 7. RAVAGLIA Christian (ITA-Honda) 20:37.024; 8. KARANYOTOV Angel (BUL-TM) 20:37.600; 9. BORELLA Edgardo (ITA-Yamaha) 20:51.260; 10. BRAMBILLA Luca (ITA-Yamaha) 20:57.310

S1 Race 2 top ten: 1. LAZZARINI Ivan (ITA-Honda) 20:17.184; 2. HERMUNEN Mauno (FIN-TM) 20:21.089; 3. CHAREYRE Adrien (FRA-Aprilia) 20:25.428; 4. HIEMER Berndt (GER-KTM) 20:28.642; 5. KARANYOTOV Angel (BUL-TM) 20:30.537; 6. CHAREYRE Thomas (FRA-TM) 20:34.221; 7. BORELLA Edgardo (ITA-Yamaha) 20:41.586; 8. KEJMAR Pavel (CZE-Husqvarna) 20:48.455; 9. HOLLBACHER Lukas (AUT-Husqvarna) 20:54.519; 10. BRAMBILLA Luca (ITA-Yamaha) 21:03.690.

S1 Overall top ten: 1. LAZZARINI Ivan (ITA-Honda) points 47; 2. HERMUNEN Mauno (FIN-TM) p. 47; 3. CHAREYRE Adrien (FRA-Aprilia) p. 38; 4. CHAREYRE Thomas (FRA-TM) p. 35; 5. HIEMER Berndt (GER-KTM) p. 33; 6. KARANYOTOV Angel (BUL-TM) p. 29; 7. HOLLBACHER Lukas (AUT-Husqvarna) p. 28; 8. BORELLA Edgardo (ITA-Yamaha) p. 26; 9. RAVAGLIA Christian (ITA-Honda) p. 23; 10. KEJMAR Pavel (CZE-Husqvarna) p. 22.

S1 Championship Top Ten: 1. Mauno Hermunen (FIN-SHR TM) points 225; 2. Thomas Chareyre (FRA-TM Racing Factory) p. 221; 3. Ivan Lazzarini (ITA-L30 Racing Honda) p. 193; 4. Adrien Chareyre (FRA-Fast Wheels Aprilia) p. 183; 5. Pavel Kejmar (CZE-833 Racing Team Husqvarna) p. 142; 6. Christian Ravaglia (ITA-Honda Racing Assomotor) p. 140; 7. Angel Karanyotov (BUL-Team Bulgaria TM) p. 133; 8. Petr Vorlicek (CZE-SHR Honda) p. 79; 9. Tomas Travnicek (CZE-Yamaha) p. 75; 10. Andrea Occhini (ITA-BRT Suzuki) p. 71.

S1 Manufacturers: 1. TM points 247; 2. Honda p. 203; 3. Aprilia p. 183; 4. Husqvarna p. 150; 5. Yamaha p. 125; 6. KTM p. 89; 7. Suzuki p. 71.

SM2 Race 1 top ten: 1. KINGELIN Asseri (FIN-Aprilia) 20:39.391; 2. GASPARDONE Paolo (ITA-Honda) 20:42.074; 3. BUSSEI Giovanni (ITA-TM) 20:43.964; 4. BARTOLINI Fabrizio (ITA-Honda) 20:49.334; 5. KLEM Toni (FIN-KTM) 20:58.603; 6. SITNIANSKY Milan (CZE-TM) 21:02.373; 7. BUSCHBERGER Andreas (AUT-KTM) 21:05.070; 8. LAPINI Lorenzo (ITA-Honda) 21:09.430; 9. VAN SIKKELERUS Jaimie (NLD-KTM) 21:09.612; 10. STEHRER Manuel (AUT-KTM) 21:27.262.

SM2 Race 2 top ten: 1. GUARDALA’ Yuri (ITA-Honda) 20:31.183; 2. KINGELIN Asseri (FIN-Aprilia) 20:35.285; 3. BARTOLINI Fabrizio (ITA-Honda) 20:36.367; 4. GASPARDONE Paolo (ITA-Honda) 20:45.115; 5. BUSSEI Giovanni (ITA-TM) 20:55.402; 6. BUSCHBERGER Andreas (AUT-KTM) 20:58.455; 7. KLEM Toni (FIN-KTM) 20:58.631; 8. SITNIANSKY Milan (CZE-TM) 20:58.654; 9. VAN SIKKELERUS Jaimie (NLD-KTM) 21:04.498; 10. STEHRER Manuel (AUT-KTM) 21:35.770.

SM2 Overall top ten: 1. KINGELIN Asseri (FIN-Aprilia) points 47; 2. GASPARDONE Paolo (ITA-Honda) p. 40; 3. BARTOLINI Fabrizio (ITA-Honda) p. 38; 4. BUSSEI Giovanni (ITA-TM) p. 36; 5. KLEM Toni (FIN-KTM) p. 30; 6. BUSCHBERGER Andreas (AUT-KTM) p. 29; 7. SITNIANSKY Milan (CZE-TM) p. 28; 8. GUARDALA’ Yuri (ITA-Honda) p. 25; 9. VAN SIKKELERUS Jaimie (NLD-KTM) p. 24; 10. STEHRER Manuel (AUT-KTM) p. 22.

SM2 Championship Top Ten: 1. Asseri Kingelin (FIN-Aprilia) p. 205; 2. Bartolini Fabrizio (ITA-Honda) p. 190; 3. Toni Klem (FIN-Ktm) p. 179; 4. Milan Sitniasky (CZE-TM) p. 169; 5. Yuri Guardalà (ITA-Honda) p. 164; 6.  Devon Vermeulen (NED-TM) p. 138; 7. Giovanni Bussei (ITA-TM) p. 106; 8. Lorenzo Lapini (ITA-Honda) p. 91; 9. Jaros Zdenek (CZE-KTM) p. 86; 10. Kevin Fagre (SWE-TM) p. 80.

SM2 Manufacturers: 1. TM points 216; 2. Honda p. 213; 3. Aprilia p. 205; 4. KTM p. 183; 5. Husqvarna p. 52; 6. Yamaha p. 39; 7. Suzuki p. 36; 8. Vertemati 5.

Commenti

commenti