Campionato Italiano Karting 2014, risultati e vincitori della seconda prova di Sarno

KZ2 - Mirko Torsellini (Art GP-TM)

KZ2 - Mirko Torsellini (Art GP-TM)

Weekend molto intenso e piuttosto caldo, in tutti i sensi, quello vissuto a Sarno sul Circuito Internazionale Napoli per la seconda prova del Campionato Italiano ACI-CSAI Karting.

Con 150 piloti di 19 paesi è andato in scena questa secondo appuntamento che ha confermato alcuni protagonisti già in evidenza nella prima prova di Muro Leccese, come Lorenzo Camplese (Maranello) vincitore anche a Sarno nella prima finale KZ2, ma ha anche lanciato nuove star come Mirko Torsellini, pilota ufficiale Art GP e autore di un bel successo nella seconda finale.

Nella prima finale di KZ2 Lorenzo Camplese ha ottenuto la vittoria davanti a un competitivo Luca Tilloca su Art GP-Parilla e al francese Jeremy Iglesias, pilota ufficiale Lenzokart-LKE, al termine di una bella lotta dove si sono distinti anche Francesco Celenta (Energy-TM) e appunto Torsellini che è riuscito a recuperare dalla 12ma posizione di partenza (per un incidente in una manche) fino alla quinta posizione, seguito da Luca Corberi (Kosmic-Vortex).

Nella seconda finale con una partenza lampo Torsellini si è subito proposto in testa alla gara riuscendo a mantenere il comando della corsa fino al termine, approfittando anche della bagarre che si è scatenata alle sue spalle. Ma a riconquistare il podio sono stati Camplese e Tilloca, secondo e terzo dopo un bel duello, mentre Iglesias si è dovuto accontentare della quarta posizione dopo essere stato uno dei maggiori protagonisti nell’inseguimento a Torsellini.

Ottimo il quinto posto dell’americano Gary Carlton (TB Kart-Modena), che ha avuto la meglio su Flavio Sani (Birel-TM), Antonio Piccioni (CKR-TM) e Marco Pastacaldi (CRG-TM). Marco Zanchetta, precedente leader di campionato, è stato costretto al ritiro in gara-1 per un incidente e in gara-2 per un problema tecnico. Costretto al ritiro per incidente anche Celenta.

In classifica in testa è così passato Camplese con un margine di ben 46 punti su Celenta.

In KF2 il dominatore della prima prova di Muro Leccese, Marco Maestranzi, si è rivelato ancora protagonista del weekend ma in gara-1 è stato costretto al ritiro dopo un contatto con Adriano Albano (Tony Kart-TM) mentre stavano lottando per la prima posizione. Il duello è costato il ritiro quasi contemporaneo anche a Albano, così Andrea Moretti ha avuto via libera per andare a guadagnare il suo primo e per di più “pesante” successo di stagione. Il secondo gradino del podio lo ha ottenuto Stefano Villa Zanotti (Tony Kart-Vortex) davanti a Pierluigi Lanza (Tony Kart-TM).

Nella seconda finale, dopo un inizio in testa del venezuelano Sidney Gomez (CRG-Parilla), Maestranzi è riuscito a recuperare dal fondo dello schieramento fino a conquistare una vittoria netta con un vantaggio di oltre 3 secondi su Albano, anche questi autore di un bel recupero. Terzo sul podio ancora Villa Zanotti, mentre Andrea Moretti ha concluso al quarto posto passando però in testa alla classifica, con 16 punti di vantaggio su Maestranzi.

In KF3 Devlin Defrancesco su Tony Kart-Vortex del team Morsicani ha ottenuto il successo nella prima delle due finali, davanti a Lorenzo Travisanutto (PCR-TM) e a Remigio Garofano (Tony Kart-LKE) che dal 15mo posto è riuscito a risalire fino a conquistare il terzo gradino del podio. Quarto si è piazzato Leonardo Lorandi (Tony Kart-Parilla) davanti al vincitore di gara-2 della scorsa prova, Tommaso Mosca (Birel-TM) e al figlio di Jean Alesi, Giuliano Alesi, buon sesto.

La seconda finale ha visto ben presto andare in testa Lorandi, ma poi il pilota della Baby Race ha perso un po’ di terreno fino a incappare in un incidente con Mosca nel duello per la leadership. In testa è così passato Travisanutto che è andato a vincere su Defrancesco, mentre in terza posizione è riuscito a piazzarsi il brasiliano Gabriel Sereia (Exprit-Vortex) autore di una brillante rimonta dal fondo dello schieramento. In campionato si è inserito in testa Defrancesco con 6 punti di vantaggio su Garofano.

Nella 60 Mini un incidente per fortuna senza conseguenze fisiche per i piloti ha condizionato la prima delle due finali, con il malese Muizzuddin (CRG-LKE) autore di uno spettacolare cappottamento che ha costretto la direzione allo stop immediato della gara. Alla ripresa della corsa, il successo è andato a Giuseppe Fusco (Lenzo-LKE) davanti a Nicola Abrusci e Dimitri Bogdanov, ambedue su Tony Kart-LKE.

La seconda finale ha visto la presenza ancora di Muizzuddin, con il nullaosta dei sanitari. A vincere questa seconda gara è stato Marzio Moretti (Tony kart-LKE), con Fusco secondo e Mattia Michelotto al terzo posto, dopo un bel duello con Francesco Pagano (Top Kart-LKE), il norvegese Dennis Hauger (CRG-LKE) e il suo compagno di squadra Leonardo Marseglia. Muizzuddin ha concluso al 12.mo posto. In testa la campionato è ancora Hauger con 7 punti di vantaggio su Fusco.

Prossimo appuntamento il 20 luglio al Circuito Internazionale di Siena a Castelnuovo Berardenga.

Risultati CIK 2014 Sarno: clicca qui per i risultati completi e per tutte le classifiche.

(ACI Sport)

Commenti

commenti