Superbike Misano, Gara 2: Tom Sykes imprendibile, Kawasaki vince tutto

sykes baz kawasaki misano sbk 2014

sykes baz kawasaki misano sbk 2014

Misano Adriatico si tinge di verde: dopo aver conquistato Gara 1, Tom Sykes concede il Bis in Gara 2, mettendo a segno una doppietta senza discussioni al Gran Premio della Riviera di Rimini.

L’alfiere della Kawasaki avrebbe potuto vedere in Davide Giugliano, tempi alla mano, l’unico avversario, ma il pilota del team Ducati Racing esce dai blocchi con qualche istante d’anticipo rimediando una Jump Start, vanificando i velocissimi primi giri, dove era riuscito a migliorarsi di mezzo secondo a tornata rispetto Gara 1.

Il ride through toglie dai giochi Giugliano e lascia la lotta per il Podio a Kawasaki ed Aprile, per un fantastico duello tra Loris Baz e Marco Melandri, con Sylvain Guintoli spettatore di lusso.

Ad avere la meglio è Baz, 2°, con Melandri 3° e Giuntoli 4°. Poi tutti gli altri, staccati di circa 20 secondi: Johnny Rea su Honda è 5° e precede la Aprilia Red Devils di Toni Elias, le due Suzuki di Laverty e Lowes e la Ducati di Davide Giugliano, che alla fine rimonta in 9° posizione.

Kawasaki anche in Classe EVO: 10° posto generale e successo di categoria per David Salom su Ninja ZX-10R del KRT, che batte un comunque straordinario Sylvain Barrier, al rientro con la BMW S1000RR.

Il due volte vincitore della FIM Superstock 1000 stacca Leon Haslam, scivolato indietro dopo una caduta, e due wild card italiane. Fatica Niccolò Canepa, solo 16°, davanti a Claudio Corti su MV Agusta.

Si tratta di Ivan Goi e Riccardo Russo, rispettivamente in 13° e 14° posizione al debutto: bilancio positivo per entrambi. Un punto per Andreozzi, 15° su Kawasaki Pedercini EVO.

Questa la situazione in Classifica dopo Misano: Tom Sykes lancia una vera e propria fuga Mondiale grazie all’ennesima doppietta Stagione. Ora il Campione del Mondo della Kawasaki guarda tutti dall’alto dei suoi 251 punti.

2° Guintoli con 212, 3° Baz con 210. In ripresa Melandri grazie al doppio terzo posto di oggi e alla doppietta di Sepang: ora il ravennate è sempre 5°, ma con 179 punti.

Nel Costruttori allunga Kawasaki: i giapponesi sono 1° con 266 punti, 22 in più di Aprilia. Honda (199) precede Ducati (178) e Suzuki (155).

Risultati Superbike Misano 2014: clicca qui per l’ordine d’arrivo completo di Gara 2.

Commenti

commenti