MotoGP, Suzuki alla caccia di un top rider per il 2015

davide brivio suzuki

davide brivio suzuki

A meno di un anno al debutto ufficiale, infatti, la curiosità per tutto quello che è “Suzuki Factory MotoGP” cresce in modo esponenziale.

A regalarci qualche novità è proprio Davide Brivio, team manager di Suzuki MotoGP, che parla della situazione piloti a motogp.com.

Secondo quanto affermato da Brivio, la squadra di Hamamatsu è alla ricerca di un top rider da mettere sotto contratto, ma in Giappone sanno bene che non sarà facile ingaggiare i migliori, poichè il progetto Suzuki è totalmente nuovo e rappresenta perciò una sfida dalle molteplici incognite.

“In questo momento non abbiamo impegni con nessuno, non abbiamo ancora un’idea precisa su quali protrebbero esser i futuri piloti. Ovviamente ne stiamo parlando, stiamo facendo le nostre considerazioni, stiamo parlando con i vari manager per raccogliere informazioni sui piloti: sulla loro situzione contrattuale e sul loro interesse verso la nostra moto. Abbiam delle idee, ma nessuno obiettivo dichiarato”

Nessuna conferma nè smentita sulle insistenti voci che vorrebbero Daniel Pedrosa molto vicino alla squadra di Hamamatsu.

“Pedrosa? Bisognerebbe chiederlo a Pedrosa se è interessato, noi al momento non siamo in trattativa con nessuno. Ancora di fondato non c’è nulla. Magari invece nelle prossime settimane qualcosa comincerà a smuoversi.”

Di sicuro c’è però che le moto saranno sicuramente due ed in versione Factory, e che sia De Puniet che Eugene Laverty sono tra i papabili pretendenti ad una sella di Suzuki.

“Anche De Puniet è uno dei candidati, il fatto che abbia lavorato da 2 anni con noi potrebbe essere un plus” aggiunge il responsable del Team Suzuki. “A Randy non abbiamo garantito nulla, ma è nella lista dei piloti papabili”.

Si è parlato anche di Valentino Rossi, anche lui in scadenza con Yamaha e grande amico, personale e professionale, del team manager italiano. Vedremo..

Commenti

commenti