Ubriaco al volante distrugge Aston Martin Rapide

aston martin rapide

aston martin rapide

Guidare sotto l’effetto di alcool o sostanze stupefacenti può essere letale, per se stessi e per gli altri. I rischi aumentano in maniera esponenziale se ci si mette al volante di un V12 da quasi 500 cavalli.

È successo lunedì notte in Nuova Zelanda quando, reduce da una serata probabilmente movimentata, un uomo è andato a sbattere ad alta velocità contro un palo mentre tornava a casa con la sua Aston Martin Rapide, Supercar inglese prodotta dal 2009 ed aggiornata nel 2013 con la versione Rapide S, quest’ultima accreditata di 558 cavalli e di uno scatto da 0 a 100 in appena 4.9 secondi.

La Coupè 2+2 è andata letteralmente distrutta (insieme ai suoi 320.000 dollari) ma il guidatore se l’è cavata con qualche frattura, una denuncia e il ritiro della patente. A vedere la foto diffusa dal magazine locale Stuff, gli è andata parecchio bene.

Commenti

commenti