MotoGP, le dichiarazioni dei piloti nella Conferenza stampa di Brno

lorenzo marquez brno

Il Gran Premio della Repubblica Ceca si apre con la consueta Conferenza stampa del giovedì e le dichiarazioni rilasciate dai piloti a MotoGP.com.

Presenti il leader del mondiale Marquez, il Campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo, il vincitore di sei edizioni nelle diverse categorie Valentino Rossi, Nicky Hayden, Karel Abraham e il leader del mondiale Moto3 Luis Salom.

Impossibile non iniziare dal fenomeno del momento. Marc Marquez arriva da tre vittorie consecutive e non ha nessuna intenzione di fermarsi, pur sempre con il rispetto totale verso i suoi rivali: “È un momento importante della stagione, sembra che Yamaha sarà molto competitiva qui considerando il test di poche settimane fa. Faremo del nostro meglio anche se il circuito è completamente diverso dagli ultimi su cui abbiamo corso. È una pista lunga in cui divertirsi un po’ di più ma vedremo da domani. Lo scorso anno è stato un fine settimana difficile in Moto2, ma alla fine abbiamo vinto”.

Jorge Lorenzo sta recuperando bene dall’infortunio e l’obiettivo sarà recuperare punti proprio su Marquez: “Non è così semplice, non siamo i favoriti, ma abbiamo più opzioni rispetto ad Indianapolis. La pista è più adatta alla nostra moto e al mio stile, ma è tutto da dimostrare. Correre una settimana dopo l’altra mi aiuta a recuperare la condizione quindi ben venga Brno, è una gara fondamentale come lo sarà la prossima: se vogliamo vincere il titolo, dobbiamo vincere gare il prima possibile, ma non è semplice in questo momento”.

Valentino Rossi cercherà di tornare sul podio su un circuito dove ha provato, con Lorenzo, appena 2 settimane fa: “La seconda parte della gara di Indy è stata un’ottima dimostrazione per me e per il mio team, quindi ora arriviamo con buone motivazioni a Brno dove vogliamo fare meglio. Partire più avanti e avere buon ritmo per la gara, la pista sulla carta è ottima per la M1, ma Honda con Dani e Marc è fortissima”.

“Il test è un piccolo aiuto perché due settimane fa abbiamo lavorato soprattutto sul cambio (seamless) e un po’ su setting. In più abbiamo provato con 35ºC e ora ce ne sono 15 in meno. Il seamless non è ancora pronto e non sappiamo quando lo sarà”.

L’americano Nicky Hayden, che glissa ancora sul futuro, spera di fare bene qui in Repubblica Ceca: “Lo scorso anno non sono venuto qui, ma è una pista che mi piace moltissimo, quindi speriamo di fare un po’ meglio degli ultimi GP…”

Karel Abraham, più che mai pilota di casa (suo padre è proprietario del tracciato), ha aggiunto: “La stagione è davvero di quelle dure con Indy come ciliegina sulla torta. Mi sono fatto male e qui correrò con un infortunio importante alla spalla. Avrò bisogno di anestetici per correre, ma ci saremo!”.

Infine Luis Salom ha concluso: “Ad Indianapolis con l’infiltrazione non sentivo assolutamente il piede. Ieri in ospedale mi hanno confermato la frattura al piede ma spero di non avere problemi per la gara. È possibile un’operazione lunedì, ma in ogni caso ci sarò a Silverstone”.

Commenti

commenti

Leave a Response