Nori Haga correrà nel BSB: manca “solo” il Team

Haga

E’ attesa a giorni l’ufficialità di quanto vi avevamo anticipato oltre un mese fa. Noriyuki Haga correrà nel BSB, il Campionato britannico Superbike. Un’operazione complessa che sta coinvolgendo diversi soggetti: vediamo di fare chiarezza su quanto sta succedendo e su che cosa accadrà.

E’ fine Novembre quando Nori Haga si trova, davanti a se, un bivio: l’offerta per guidare una CRT motorizzata Aprilia nel Motomondiale e l’opportunità di continuare in Superbike con il Team PATA. Il giapponese attende: sospeso tra un’offerta economica decisamente alta in CRT ed una competitività maggiore garantita dalla Superbike (Aprilia o Ducati, all’epoca in “PATA” non avevano ancora optato per il ritorno alla 1198). Nori non da risposte e chiede un aumento di ingaggio per rinnovare in Superbike: è così che la usa ex squadra decide di virare su Lorenzo Zanetti, facendolo firmare pochi giorni dopo il secco “No” al pilota giapponese.

Nori, a fine Dicembre, si trova con le porte della Superbike chiuse e con un’offerta in CRT che aveva ormai deciso di rifiutare (i risultati dei Test di Sepang ci fanno tirare un sospiro di sollievo per questo suo “rifiuto”). Il  Samurai brianzolo pensa ad un anno sabbatico che, a 36 anni, ha il sapore del ritiro: difficile tornare in sella a 37-38 anni dopo un anno di “stop”, difficile che qualcuno voglia ancora puntare su di te.

Qui l’intuizione di IFG i primi giorni del 2012: declinata l’offerta-CRT, perso il treno della Superbike e trovando poco sensato un anno sabbatico (ed un ritiro a 36 anni che, di questi tempi, sono pochi), quale possibilità poteva rimanere ad Haga? Il British Superbike Championship, l’unico Campionato nazionale di interesse “alto” e dove i soldi che girano non sono pochissimi: tolto l’AMA Superbike (U.S.A.), dove sarebbe stato difficile vedere Haga che, ormai vive da 10 anni in Italia con la famiglia, restava solo l’opzione Oltremanica. L’unico Campionato, dunque, in grado di accogliere agonisticamente ed economicamente Nitronori.

Ed è in quei giorni che scatta l’Operazione per portare lo Storico #41 da Sua Maestà: l’organizzatore del BSB, MotorSportVision (MSV), organizza una vera e propria Task Force costituita da “Main Sponsors”, un Team europeo sul quale è anche oggi mantenuto il “segreto” e Dirigenti dell’MSV stessa.

Il risultato? Un’offerta economica ad Haga simile a quella che avrebbe ottenuto in WorldSBK: contratto annuale da 150.000 euro (pagato al 50% dalla MSV), supporto garantito da un Team “importante” e…quale moto? Il ballottaggio dovrebbe essere tra Aprilia e Ducati.

Il contratto è già stato verbalmente accettato ma la parte tecnica è ancora tutta da decidere: questo il motivo dal rallentamento delle trattative che potrebbero trascinarsi fino ai primi di Marzo: non è facile costruire un Team competitivo adesso, con gran parte dei tecnici “piazzati”.

Noi possiamo solo sperare di vedere Nori in pista nel 2012 e direi che ci siamo molto vicini!

Commenti

commenti