Preziosi, addio definitivo a Ducati: l’Ingegnere lascia per motivi di salute

preziosi filippo

Filippo Preziosi lascia Ducati. L’Ingegnere italiano, papà della Ducati GP, ha comunicato all’Azienda di Borgo Panigale l’intenzione di concludere il rapporto lavorativo per motivi di salute.

Preziosi era stato spostato dal Settore Corse a quello della Produzione stradale al termine dell’infelice biennio 2011-2012, contraddistinto dal flop sportivo dell’accoppiata Rossi-Ducati in MotoGP. Al suo posto era stato scelto Bernhard Gobmeier, proveniente dalla BMW.

Questo il Comunicato Stampa rilasciato dalla Casa bolognese:

“L’ingegnere Filippo Preziosi ha comunicato a Ducati Motor Holding di voler interrompere la sua collaborazione con l’azienda. La motivazione è da collegare a motivi di salute legati alla sua particolare condizione fisica.

Nel rispetto della volontà dell’Ing. Preziosi, pur con il rammarico di perdere una figura strategica e di grande competenza, Ducati ha preso atto della decisione e ha accettato le dimissioni, confermando stima e riconoscenza al quarantacinquenne tecnico italiano, ringraziandolo per il significativo e professionale supporto che ha offerto nei diciannove anni trascorsi in azienda, di cui dodici in Ducati Corse.

L’Ingegner Filippo Preziosi, già Direttore Generale Ducati Corse, era stato nominato Direttore Ricerca & Sviluppo Ducati Motor Holding a fine 2012 e avrebbe ricoperto la nuova carica non appena concluso il periodo di riposo che aveva richiesto. In seguito alle dimissioni dell’Ing. Preziosi il ruolo resta vacante. L’azienda conferma l’importanza strategica di questa carica e, appena possibile, comunicherà la nuova assegnazione”.

Commenti

commenti