Marquez debutta ed è subito veloce: “Il problema più grande? L’impennamento!”

marc marquez motogp valencia 2013 hrc

Che debutto per Marc Marquez. Il due volte Campione del Mondo, classe 1993, ha percorso oggi i primi giri in Carriera su di una MotoGP. Ed il responso è di quelli che fa sorridere gli addetti ai lavori ed, ovviamente, l’intera squadra Honda.

Il pilota catalano chiude la giornata con il 7° tempo dopo 28 giri a poco più di un secondo da Dani Pedrosa, compagno di squadra.

Mi sento veramente soddisfatto! Abbiamo aspetto il momento giusto per entrare in pista, così appena l’asfalto ha iniziato ad asciugarsi ho capito fosse arrivata l’ora di provare per la prima volta la RC213V. Ero molto ansioso di entrare, non vedevo l’ora di provare una MotoGP, capire le differenze, sentirne la potenza”, ha spiegato l’ex pilota del Team CatalunyaCaixa Repsol.

Valencia è una pista amica, ma nel salto verso la Classe regina questi aspetti, come insegna la Storia, sono secondari. “All’inizio è stato molto difficile, soprattutto domare tutti quei cavalli. Poi, pian piano, ci ho preso gusto e siamo riusciti anche a fare qualche buon giro ed un buon tempo finale viste le condizioni. Il problema più grande è stato forse quello dell’impennamento nei rettilinei ed in uscita di curva, poi piano piano ho capito come uscire in piega sempre più veloce e come impostare l’ingresso”

“Ci sono tantissime cose da imparare e da provare. Nell’immediato ho cercato di adattare il mio stile di guida, cresciuto con la Moto2, alla Honda: la differenza è enorme. In ogni caso, sotto diversi punti di vista, il debutto è positivo e ho trovato subito una grande confidenza con tutta la squadra HRC”, ha concluso dopo il debriefing nel Paddock iberico.

 

Commenti

commenti