ESCLUSIVO: Bimota rivela il proprio futuro: nuovi modelli, Superbike e Moto2

bimota bmw

 Bimota si presenta ad EICMA 2012 con due punte di diamante ed un prototipo, per quanto riguarda la Velocità. Stiamo parlando della DB11, della DB11 VLX e della nuova Superbike motorizzata con il propulsore della BMW S1000RR, frutto di un accordo commerciale firmato con il Costruttore tedesco un paio di mesi fa.

La prima sarà disponibile ad inizio 2013 e altro non è che una nuova moto con il celebre motore Ducati 1198 Testastretta 11°, mentre per la seconda si dovrà aspettare il secondo Semestre dell’anno che verrà.

“Stiamo facendo delle prove di durata e di resistenza – ha dichiarato ad IN FULL GEAR Luciano Brotto, Direttore Generale di Bimota vogliamo proporre un modello collaudato ed affidabile, per questo il lavoro che stiamo effettuando è scrupoloso. Il modello VLX è dotato di Compressore volumetrico, una tecnica di aspirazione già utilizzata in campo automobilistico ma inusuale per le due ruote. Ci crediamo molto e stiamo raggiungendo incrementi di potenza considerevoli. Il nostro obiettivo, a fine sviluppo, sarà quello di avere una DB11 con una cinquantina di cavalli in più rispetto al motore 1198 che ci ha consegnato Ducati”.

Inevitabile stuzzicare il responsabile della Casa di Pesaro sul Prototipo esposto. A precisa domanda se si trattasse di una pura show-bike o di un modello sul quale puntare, Brotto ha confermato che “la presentazione ad EICMA è volta a recepire il feedback del pubblico, capire se questa moto piace. L’intenzione è di produrla, e c’è un accordo con BMW sulla fornitura dei motori”.

Sarà questa la moto che segnerà il chiacchierato ritorno in Superbike? Cosa sarà invece di Bimota nel Motomondiale? La moto c’è, si chiama HB4 ma i risultati raggiunti, così come l’impegno a livello Mondiale, sono da rivedere.  “La Superbike vogliamo prima produrla. Per quanto riguarda le gare, dovremo parlare chiaramente con Dorna, il nuovo organizzatore, e chiedere eventualmente una deroga perchè per Bimota è difficilissimo pensare di produrre le 2000 moto richieste come vincolo alla partecipazione. In Moto2 stiamo invece raccogliendo Team e Sponsor, siamo in piena campagna acquisti: vogliamo impegnarci come abbiamo fatto nel CIV. Il sodalizio con Xaus non è andato a buon fine, ci sono stati degli attriti e ci siamo salutati la scorsa primavera. Non per questo è finita: ci crediamo e il 2013 potrebbe rivelare delle sorprese”.

Infine l’addio, almeno per ora, al segmento Offroad. “Abbiamo avuto problemi di affidabilità con le componenti di alcuni nostri fornitori ed abbiamo preferito lasciar perdere. Questo per sottolineare quanto la linea della Azienda spinga in questa direzione”, ha concluso il DG di Bimota.

Sembra che abbiano capito gli errori fatti nel passato, bene così.

[portfolio_slideshow]

Commenti

commenti