Iannone: “Ducati, non ho paura. Il mio obiettivo è Marquez”

iannone ducati mugello2

Lui sulla Ducati Desmosedici ci è già salito, ma solo domani diventerà a tutti gli effetti un pilota della Rossa by Pramac.

Andrea Iannone disporrà, insieme a Ben Spies (infortunato e sostituito da Michele Pirro nella due giorni di Test) di due moto ufficiali, le stesse di Andrea Dovizioso e Nicky Hayden. Un anno da Rookie sulla moto più chiacchierata che non spaventa il pilota italiano, classe 1989, in forza al Team Speedmaster Moto2 sino a domenica.

Rookie saranno anche Marc Marquez e Bradley Smith, rispettivamente su Honda HRC e Yamaha Tech3. “Penso che Smith possa fare bene, ma il mio obiettivo sarà Marquez. Ci ho già lottato in Moto2: sicuramente salirà su una moto subito competitiva, ma non sono spaventato”.

In Ducati ha fallito Valentino Rossi, pilota importante per il numero 29 di Vasto. “È sempre stato il mio idolo e penso sia ancora competitivo, quindi sono contento che sia tornato in Yamaha. Per quanto mi riguarda, sulla Ducati mi sono trovato benissimo e nei Test del Mugello mi sono divertito. Ora spero di provare bene qui a Valencia e poi a Jerez. Rossi non ci è riuscito, ma nel Box si respira molta voglia di riscatto e questo mi dà molta fiducia”.

Commenti

commenti