MotoGP, il punto della situazione (aggiornato) sul 2013

ben spies

Un mese fa avevamo fatto un riassuntino estivo sul Mercato MotoGP 2013: siamo a Settembre e sono ancora parecchie le pedine da sistemare, assoluta novità rispetto al passato. Ecco quindi ciò che è successo e ciò che potrebbe succedere nei Box della Classe regina.

Questo lo “schema”: in Rosso le modifiche rispetto ad inizio Agosto.

 

TEAM HONDA HRC

Daniel Pedrosa e Marc Marquez saranno i piloti del Team Honda HRC fino al 2014.

 

TEAM YAMAHA FACTORY

Jorge Lorenzo e Valentino Rossi saranno i piloti della Casa di Iwata fino al 2014.

 

DUCATI TEAM

Nicky Hayden è confermato fino al 2013. Manca un pilota, almeno: Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso i papabili. Andrea Dovizioso ha firmato con Ducati fino al 2014 e farà coppia con Nicky Hayden.

 

TEAM HONDA GRESINI

Alvaro Bautista potrebbe essere confermato. Incideranno i piani del Team (e del Main Sponsor) e i risultati di un pilota in difficoltà negli ultimi Weekend. Ancora incertezza dalle parti di Gresini: nelle ultime settimane si è anche fatto il nome di Johnny Rea, sostituto di Casey Stoner che nel frattempo si è infortunato. 

 

YAMAHA TECH3

Il Team con più dubbi e incertezze. Entrambi i piloti (Dovi e Cal) sono sul Mercato ed entrambi, pur trovandosi bene, volevano e vogliono una Moto Ufficiale. Molto probabilmente uno dei due resterà per un altro anno alla corte di Hervé Poncharal: a questo punto la seconda moto andrebbe ad un pilota della Moto2, con Bradley Smith (già sotto contratto e con una opzione per il “salto” in MotoGP) in Pole position. Infatti: Dovizioso va in Ducati, Crutchlow resta e sarà affiancato dal giovane Bradley Smith.

 

TEAM LCR HONDA

Confermato il Rookie Stefan Bradl nel Team di Lucio Cecchinello. Nessuna novità, eccezion fatta per l’interesse di HRC che si è fatto “pesante” su Bradl ed è lecito pensare che, nel 2013, possa ricevere un trattamento “diverso”. Il fatto che sia stato chiamato a partecipare ai Test Honda Ufficiali con Pedrosa e Rea è indicativo.

 

TEAM DUCATI AB CARDION

Dalle parti di Brno vorrebbero una Honda o una Yamaha, ma il Regolamento parla chiaro: solo 4 moto per Casa ed è veramente difficile che qualcuno decida di privarsene. Non è scontata la conferma del Team di Karel Abraham nel 2013: i bianco-blu potrebbero lasciare libera una Ducati. Confermato: il Team AB Cardion lascerà la MotoGP per schierare una CRT.

 

TEAM DUCATI PRAMAC

Pramac è stata dichiarata fallita giusto 8 giorni fa. Un’altra Ducati potrebbe essere quindi lasciata “libera”: sarebbe già successo nel 2014, in ogni caso. La Ducati lasciata libera da AB Cardion comporrà, insieme alla Ducati Pramac, il Team Satellite Ducati. Ben Spies, che sembrava ormai destinato a BMW Motorrad Italia in Superbike, potrebbe invece restare nel Motomondiale proprio in Ducati affiancato da Andrea Iannone.

 

Di sicuro c’è che è tardi: siamo a Settembre ed entro due settimane tutti i giochi dovrebbero chiudersi. Forse con più incertezza in orbita Rea e Gresini: perchè se è vero che un pilota in MotoGP si giudica dopo minimo una Stagione, il nordirlandese proveniente dal Team Ten Kate Superbike avrà almeno due gare (Misano ed Aragon) ed una nuova sessione di Test (sempre al Motorland dell’Aragona) per guadagnarsi una sella Honda nel 2013.

Commenti

commenti