SBK, Biaggi “stecca” nella sua Brno: “Chattering inspiegabile”

biaggi brno sbk

Max Biaggi ha ottenuto a Brno un 6° e un 4° posto. Risultato sottotono per un Leader del Mondiale, drammatico se si considera che quella di Brno è “LA pista” del Corsaro: 11 le vittorie ottenute qui in Carriera tra Motomondiale e Superbike.

Biaggi ha affrontato un fine settimana subito difficile, passando per il disastro nella Superpole dove è stato eliminato al primo Turno.

Ma se lì avrebbe potuto trattarsi di una scelta scellerata in termini di utilizzo della gomma, la gara non lascia spazio a strategie: delusione e scarsa competitività dopo il grande Weekend di Aragon.

Il colpevole? Il Chattering. Vibrazioni che hanno impedito a Max di mostrare il proprio potenziale e quello della RSV4.

Il problema è l’origine, ad oggi ignota, dei problemi avuti a Brno. “La moto è la stessa di Aragon. – sottolinea ai microfoni nel dopo Gara 2 – durante tutto il weekend abbiamo provato differenti set up ma la situazione non è cambiata. Non so darmi una spiegazione, so solo che dobbiamo risolvere ma oggi non sappiamo come”.

“Con la gomma nuova è difficile ma non impossibile, mentre quando aumenta l’usura l’RSV4 diventa davvero inguidabile. Io ho fatto il possibile ma non era pensabile poter tenere il ritmo dei piloti in lotta per il Podio, ho dovuto mollare anche la rincorsa su Checa per il terzo posto”, conclude Biaggi.

Arrivare a Silverstone con questo enigma potrebbe essere un problema enorme, soprattutto ora che Melandri è a soli 21 punti.

A Noale hanno 15 giorni per trovare una spiegazione. E una soluzione.

 

 

Commenti

commenti