Karel Abraham annichilisce un Air Fighter

abraham

 

Dopo aver dato fuoco alla GP12 Ufficiale, Ducati azzarda e concede a Karel Abraham un’altra occasione. Il Ceco si riscatta e batte un Air Fighter L-29 Dolphin e una Porsche GT3 in sella alla 1199 Panigale sul rettilineo dell’Aeroporto Internazionale di Brno.

Il confronto prevedeva una sfida tra una Ducati 1199 Panigale guidata dal pilota MotoGP Karel Abraham, la Porsche 911 GT3 Cup del Campione nazionale Ceco Tomas Micanek e un jet L-29 Dolphin pilotato da Pavel Vesely.

Abraham e Micanek sono partiti quando l’Aereo sopraggiungeva alla velocità di 200 km/h: ha vinto Karel, precedendo il connazionale su Porsche e il pilota dell’Aviazione. Ai due ha evidentemente tirato il culo tantissimo, giustificandosi così ai microfoni dei cronosti: “Mi serviva più tempo per accelerare a quella velocità”, sostiene Vesely.

Se la prende invece con la sua 911 GT3 Micanek: “E’ un peccato non aver potuto usare la versione più veloce, la Porsche 911 GT3 RSR, perché i nostri meccanici ci stanno ancora lavorando in preparazione per la prossima gara. Penso che in quel caso avremmo potuto vedere una Porsche passare per prima la linea del traguardo”.

Risponde gongolante il Karel, unico pilota a far vacillare l’obiettiva di IFG: “Eh, se io avessi guidato la mia Desmosedici MotoGP?”.

Il pilota Ceco si è poi speso nelle canoniche parole di elogio: ” La Panigale è una moto sensazionale . Mi piacerebbe guidarla in circuito, non solo in rettilineo. Non mi sembrava proprio di correre a circa 300 km/h: la pista era molto larga, per cui non ho percepito la velocità come in un normale circuito”.

Commenti

commenti